Medicare tagli ferite traumi

Tutti noi, almeno una volta nella vita, ci siamo procurati una ferita o abbiamo assistito qualcuno dopo una caduta, un taglio o un incidente. Se il trauma è lieve spesso tendiamo a minimizzare l’accaduto limitandoci a risciacquare e tamponare la cute. Quando però la ferita è più grave e la perdita di sangue più copiosa la tempestività nei soccorsi diventa fondamentale, tanto quanto non farsi prendere dal panico. 

In un report sugli incidenti domestici dell’Istat (pubblicato nel 2016 con periodo di riferimento 2014) si legge: “quasi 700mila persone – l’11,3% della popolazione – hanno dichiarato di essere rimasti coinvolti in un incidente domestico nei 3 mesi precedenti all’intervista”.

È chiaro dunque che è molto facile farsi male, anche in casa. Essenziale è quindi mantenere la calma e conoscere i rudimenti del primo soccorso per essere utili a se stessi e agli altri in caso di necessità.

Vediamo allora insieme cosa fare e come comportarsi per fermare il sanguinolento e medicare le ferite più comuni: