9 rimedi contro il gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è causato da un accumulo di gas nell’intestino, con conseguente aumento di volume dell’addome e la sensazione di avere la pancia gonfia. Si tratta di uno dei sintomi più frequenti e comuni legati alla digestione.

Talvolta, durante le ore successive al pasto, si avverte infatti un forte gonfiore al ventre, tanto che si ha quasi l’impressione di scoppiare. In questo articolo vi spiegheremo come porre rimedio a questo fastidio.

Innanzitutto, il primo consiglio che possiamo darvi è quello di mangiare lentamente e di masticare molto bene ogni boccone. Ricordatevi inoltre che la buona digestione è favorita da un corretta respirazione.

In linea generale, il gonfiore addominale è un disturbo innocuo e passeggero, ma se dovesse assumere un carattere troppo doloroso e/o frequente sarebbe utile rivolgervi a un esperto. Nelle pagine seguenti scoprirete quali sono le 9 cose da fare o da evitare per prevenire il gonfiore addominale.

1) Evitare le bibite gassate

Pur non trattandosi di una regola infallibile, è pur vero che ci sono delle persone che riscontrano l’insorgere di disturbi dopo la consumazione di bibite gassate. In particolare, quando ciò avviene, i soggetti avvertono un gonfiore allo stomaco e alla pancia. Per evitare che questo accada, sarebbe meglio rinunciare alle bibite gassate (sì, anche all’acqua!).

Pixabay

2) Mangiare degli alimenti ricchi di fibre

Per favorire una corretta digestione e scongiurare il gonfiore addominale, bisognerebbe mangiare degli alimenti che ci aiutano a digerire. Si tratta, ad esempio, di cibi ricchi di fibre come i datteri e le prugne, che tra tutti i frutti sono quelli più consigliati. Tra le verdure, i più consigliati sono i finocchi e i carciofi. Se proprio non potete resistere ai legumi, grattugiate un po’ di zenzero sopra.

Wikipedia

3) Fare dell’esercizio fisico

Quando ci si muove e si fa dell’esercizio fisico, il nostro organismo è più equilibrato e anche il cibo che assumiamo viene digerito con più facilità. Inoltre, quando si fa del movimento, si tende a perdere delle calorie e del sudore; grazie alla traspirazione, il nostro corpo ne trarrà un enorme beneficio.

Shutterstock

4) Non abbuffarsi

Uno dei segreti più importanti per scongiurare il gonfiore addominale è quello di non mangiare troppo. Anche i più golosi, quindi, dovrebbero cercare di attenersi a questo principio, cercando di controllare la quantità di alimenti dei quali si cibano. Sappiamo che talvolta è molto difficile trattenersi ma rappresenta un piccolo sforzo per non stare poi peggio dopo.

Shutterstock

5) Bere molta acqua

Dal momento che la ritenzione idrica provoca un notevole senso di pesantezza, bere molta acqua ci aiuterà a sentirci più leggeri. Inoltre, l’acqua tiene a freno l’appetito e ci permette di evitare di ingerire enormi quantità di cibo ai pasti. Un’altra accortezza: meglio bere un sorso più volte nel corso della giornata che mezza bottiglia tutta insieme.

Shutterstock

6) Non coricarsi con la pancia piena

È sconsigliato andare a letto con la pancia piena. Se non si lascia al nostro corpo il tempo di digerire il cibo, si rischia solo di passare una notte in bianco a causa del gonfiore addominale. Non si deve dimenticare che, in caso non si possa fare altrimenti, ci sono delle posizioni che si possono adottare a letto per alleviare il fastidio.

Shutterstock

7) Dedicarsi al proprio corpo

In commercio esiste una grande varietà di prodotti naturali che ci aiutano a prenderci cura del nostro corpo. Per combattere il gonfiore addominale, bisogna intervenire sui reni, sul fegato e sull’intestino. Ad esempio, si possono assumere tisane al finocchio o prendere delle pastiglie al carbone vegetale.

Shutterstock

8) Rispettare gli orari dei pasti

Un altro efficace stratagemma per evitare il gonfiore addominale è quello di mangiare a intervalli di tempo regolari. Non bisogna infatti dimenticare che il nostro organismo lavora per ricevere, digerire ed evacuare gli elementi nutrizionali che assumiamo con il cibo. Mangiare sempre a un’ora diversa potrebbe quindi confondere e disturbare lo stomaco e l’apparato digerente. Come soluzione, è dunque preferibile seguire prendere l’abitudine di consumare i pasti sempre alla stessa ora.

Shutterstock

9) Bere un tè o una tisana

Per favorire la digestione dopo un abbondante pasto, è buona norma prepararsi un tè o una tisana. In commercio ci sono ormai tutti i gusti possibili utili a rilassarsi al meglio. In linea generale, tutte le bevande calde apportano un notevole beneficio al nostro organismo. Un ultimo consiglio? Cercate di distendere i nervi il più sovente possibile!

Shutterstock

Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici su Facebook per farglielo conoscere!