raffreddore

Primi freddi, primi starnuti. Il brusco abbassamento delle temperature di questi giorni porta con sé anche i primi malanni di stagione. Tra il cambio di stagione e l’abbigliamento poco adeguato, è molto facile incorrere in un bel raffreddore.

Brividi, naso chiuso, spossatezza e starnuti sono i sintomi più comuni di questo male di stagione da cui è difficile tenersi alla larga, soprattutto nei mesi più freddi.

Il raffreddore può durare anche parecchi giorni.

In questi casi, tendiamo spesso a correre ai ripari imbottendoci di medicinali di vario tipo, per guarire più in fretta, ma questa si dimostra spesso una scelta poco utile.

Esistono tanti altri modi per contrastare il raffreddore, senza ricorrere necessariamente a componenti chimiche che non offrono una grande azione benefica. Come sempre, il più grande aiuto ce lo offre la natura, con i vecchi rimedi della nonna che si dimostrano sempre molto efficaci e decisamente meno invasivi per l’organismo.

Scopriamo nelle prossime pagine i 10 rimedi naturali più comuni contro il raffreddore. L’articolo continua >

10) Aglio e limone

Uno dei rimedi più tramandati di generazione in generazione prevede l’impiego di quattro semplici ingredienti: uno spicchio d’aglio, il succo di un limone, acqua calda e un cucchiaino di miele. Una volta raccolto il tutto, è necessario mescolare il succo di limone con lo spicchio d’aglio tritato, il miele e un po’ di acqua calda. È importante bere questo infuso 2 o 3 volte al giorno finché il raffreddore non scompare.

limone-aglio

9) Tisana allo zenzero

Lo zenzero è considerato uno dei più potenti rimedi contro il raffreddore. Le sue proprietà antinfiammatorie consentono di alleviare la congestione nasale e di ridurre l’infiammazione delle mucose, aiutando a liberare le cavità nasali. La tisana allo zenzero è benefica anche per i vapori che sprigiona. Per prepararla, è necessario un litro d’acqua da portare ad ebollizione, 6 cucchiai di zenzero fresco grattugiato, 1 pizzico di cannella e qualche goccia di succo di limone.

tisana_allo_zenzero

8) Fumenti agli oli essenziali

Per i fumenti, è consigliabile utilizzare gli oli essenziali come, ad esempio, quello di tea tree oil e quello di eucalipto. Per prepararli, sono necessarie 5-10 gocce da diluire in una pentola di acqua bollente. Coprite la testa con un panno e avvicinate il volto alla pentola: attenzione a non bruciarvi! Basterà tenersi vicini quando basta da poter respirare il vapore. Il calore vi porterà a voler finire in fretta, ma siate pazienti: per beneficiare degli effetti di questo rimedio occorrerà stare in “posizione” almeno 20 minuti, respirando a pieni polmoni.

Suffumigi agli oli essenziali

7) Sciroppo alle cipolle

Quando il raffreddore è accompagnato dalla tosse, si può preparare uno sciroppo a base di cipolle con un po’ di miele che unisce le proprietà antibatteriche e antinfiammatorie delle prime con la capacità di calmare la tosse della seconda. Per farlo occorre mettere in un vasetto una cipolla (di Tropea) e ricoprirla di miele. Successivamente si terrà il composto in frigo per una notte. Al mattino si dovrà filtrare il tutto, e il liquido ottenuto dovrà essere bevuto (un cucchiaio per volta) la sera, prima di andare a dormire.

sciroppo-a-base-di-miele-e-cipolla

6) Infuso di limone

Ottimo per decongestionare le mucose del naso e della gola, l’infuso a base di succo di limone, acqua tiepida, due cucchiaini di zenzero e un cucchiaio di miele consente di tornare a respirare facilmente. Basterà mettere tutti gli ingredienti sul fuoco, e una volta raggiunta la temperatura, spegnere e far raffreddare.

tisana-digestiva-limone

5) Borsa dell’acqua calda

Un po’ di sollievo dal raffreddore può derivare dalla borsa dell’acqua calda, che deve essere avvolta da un telo morbido e posizionata dietro la schiena oppure sul petto. Questo farà si che il calore sciolga il catarro, ma è consigliabile non farlo prima di coricarsi a letto, per evitare che la tosse e il raffreddore vi tengano svegli la notte.

borsa-dacqua-calda

4) Balsamo per il petto

I composti balsamici da applicare sul petto possono offrire un grande aiuto contro il raffreddore. Si possono preparare con mezza tazza di olio di cocco, 15 gocce di olio essenziale di eucalipto e un contenitore a chiusura ermetica. Un consiglio è quello di non limitare il loro utilizzo sul petto, ma di provarli anche sulla fronte: velocizzeranno il processo e vi sentirete subito più “liberi”.

balsamo per il petto

3) Gargarismi alla salvia

Per fare dei gargarismi, sono necessari una tazza di aceto di mele, 4 cucchiai di salvia essiccata o 8 cucchiai di salvia fresca, un cucchiaino di sale, una tazza d’acqua e un barattolo con coperchio da 500 ml. Dopo aver portato ad ebollizione l’acqua, scolare l’infuso separando il liquido dalla salvia. Lasciar quindi raffreddare e mescolare l’infuso di salvia all’aceto di mele.

gargarismi

2) Sali da bagno

Per respirare meglio attraverso l’aromaterapia e le proprietà degli oli essenziali, si può preparare un bel bagno caldo con una tazza di sali di Epsom, 3 gocce di olio essenziale di eucalipto, 3 gocce di olio essenziale di lavanda e 3 gocce di olio essenziale di menta. Un buon alleato è l’olio 31, un mix di erbe naturali che aiuta a decongestionare le vie respiratorie. All’interno di quest’olio troviamo sempre menta, eucalipto, arancio, limone, timo, rosmarino, melissa e lavanda.

salibagno

1) Sciroppo allo zenzero

Per preparare questo sciroppo, è necessario far bollire a fuoco lento, per circa 30 minuti, in una tazza di acqua, due cucchiaini di zenzero fresco sminuzzato. Aggiungere in seguito 120 grammi di zucchero o miele e cuocere fino a quando il composto si addensa.

sciroppo allo zenzero

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Facebook con le tue amiche!