Vi è mai capitato di soffrire di dolori cervicali? Anche se siete in giovane età, potrebbe già esservi capitato di sentire male al collo e alle spalle. Questo perché molto spesso può dipendere da una postura scorretta o semplicemente dalla mancanza di attività fisica.

Che cos’è il dolore cervicale

Innanzitutto definiamo con precisione dove si trova la zona cervicale, ovvero all’apice della colonna vertebrale, tra cranio e torace. Detta anche cervicalgia, si tratta di un disturbo comune, che colpisce uomini e donne, in diverse età, prevalentemente dopo i 30 anni.

Si tratta di una delle zone più delicate del corpo umano. I principali motivi per cui si presenta dolore in quella zona possono essere svariati, come: traumi pregressi e colpi di freddo. Posizioni errate durante la giornata, carichi pesanti ed eccessivi per la muscolatura, mancanza di attività fisica, stress, ed infine cattivo riposo notturno.
Per una corretta diagnosi, gli esami a cui bisogna prestarsi sono i raggi X o la TAC. Pensate che si stima che addirittura sette persone su dieci soffrano di dolori cervicali, la cui maggior parte delle volte, sono semplicemente provocati da contratture muscolari, soprattutto in giovane età.

dolore cervicale

Come trattarlo

La prima cosa da fare è cercare di capire, magari con l’aiuto di un fisioterapista, se la nostra postura è corretta. Molte volte può capitare di tenere più sollevata una spalla rispetto all’altra, o che magari stando seduti la spina dorsale non sia perfettamente dritta. Secondariamente, se siamo persone sedentarie, iniziare con una piccola ginnastica e stretching del collo, può giovare molto, soprattutto per rinforzare i muscoli di quella zona. Se invece il dolore è davvero molto intenso e ne abbiamo parlato con il nostro medico, potremmo iniziare a ricorrere anche ai farmaci antidolorifici, per attenuare il dolore.
Pratiche che sicuramente possono portare giovamento, sono ad esempio lo yoga, il pilates e la ginnastica dolce. Un rimedio che può alleviare il dolore è quello di alternare delle buste di ghiaccio, che saranno da tenere sulla zona per 2-3 minuti, a dei cuscinetti termici. Anche fare degli impacchi con acqua di rosmarino e lavanda può fare bene, dato che si tratta per entrambe di piante dai principi antinfiammatori.