Dopo 8 ore di duro lavoro, un allenamento intenso, una passeggiata sotto il sole, una giornata in mezzo allo smog o qualsiasi altra attività faticosa, arrivare a casa e farsi una doccia è sicuramente il momento più atteso. Fermarsi un istante, lasciarsi alle spalle ogni pensiero e dedicare al nostro corpo la giusta attenzione dopo le fatiche quotidiane può aiutarci a ritemprarci.

La sensazione trasmessa da una doccia è impagabile, non solo per quanto riguarda la pulizia.

Dopo esserci lavate, ci sentiamo subito più toniche, più fresche e piene di energia.

A volte, nonostante la giornata faticosa, dopo la doccia sentiamo andar via la stanchezza e siamo subito pronte per fare altre mille attività: uscire, andare al ristorante, andare a ballare fino all’alba, rimanere sveglie a guardare le ultime puntate delle nostre serie tv preferite.

Tuttavia, quando facciamo la doccia commettiamo sempre alcuni errori (inconsapevolmente!) che possono apparire in un primo momento innocui ma che, se evitati, possono risolvere alcuni grossi problemi. Eccone 8 che facciamo tutti… sbagliando:

1) Tempo

Un errore che si commette troppo spesso riguarda il tempo trascorso sotto l’acqua. In media, per ogni doccia si utilizzano circa 6 litri di acqua al minuto, una quantità decisamente inferiore rispetto a quella che si usa per fare il bagno. Per non sprecare acqua, quindi, meglio ridurre al minimo il tempo trascorso sotto la doccia.

Shutterstock

2) Depilazione

Si spreca molta acqua anche quando decidiamo di depilarci sotto la doccia. Se, da un lato, questa operazione ci permette di risparmiare molto tempo, dall’altro rischiamo di trascorrere troppi minuti con il getto dell’acqua aperto. Meglio depilarsi inumidendo e insaponando la pelle prima di passare il rasoio, con un bicchierino d’acqua in cui immergerlo per risciacquarlo.

Shutterstock

3) Spugna

La scelta della spugna è molto importante. Quando facciamo la doccia, è sempre meglio optare per quelle più durature, dal minor impatto ambientale possibile. I guanti di spugna sono senza dubbio la soluzione ideale: realizzati con lo stesso tessuto degli asciugamani, non si rovinano, asciugano in fretta e durano molto.

Shutterstock

4) Temperatura

Soprattutto nel periodo invernale, quando fuori fa molto freddo, la tentazione di fare la doccia con l’acqua molto calda è alta. Questo errore così comune può creare problemi alla circolazione, causando anche abbassamenti di pressione. Inoltre, può provocare irritazioni e arrossamenti alle pelli molto sensibili, pertanto è sempre meglio lavarsi con un’acqua più tiepida.

Shutterstock

5) Docciaschiuma

Quando si tratta di docciaschiuma, gli errori che normalmente commettiamo sono due: il tipo di prodotto e le quantità. Per limitare l’impatto ambientale, è consigliabile sempre scegliere un docciaschiuma ecologico, ma anche limitare le quantità di prodotto utilizzato: per lavarsi accuratamente, non serve esagerare.

Shutterstock

6) Shampoo

Lo stesso discorso vale anche per lo shampoo: bisogna prestare molta attenzione sia alla tipologia che alla quantità. Inoltre, bisognerebbe anche evitare inutili sprechi di acqua quando ci insaponiamo i capelli, un errore molto frequente: basta semplicemente chiudere l’acqua della doccia e riaprirla soltanto per risciacquare i capelli, nulla di più semplice.

Shutterstock

7) Risciacquo

Il risciacquo è un momento spesso sottovalutato quando si fa la doccia. Sebbene lo spreco di acqua vada sempre evitato, non occorre avere fretta in questa fase. È importante risciacquare sempre bene sia la pelle che i capelli, soprattutto in caso di pelli sensibili, allergie o intolleranze ai componenti presenti negli shampoo e nei docciaschiuma.

Shutterstock

8) Scrub

La doccia non è il momento ideale per fare uno scrub corpo e per l’applicazione di prodotti esfolianti sulla pelle. Questo procedimento deve essere fatto tassativamente prima di iniziare a lavarsi, inumidendo leggermente la pelle del viso e del corpo e, in seguito, massaggiando e risciacquando. In alternativa, si può massaggiare la pelle con dell’olio di sesamo prima della doccia, per facilitare l’eliminazione delle tossine.

Shutterstock

Ti è piaciuto questo articolo? Allora condividilo su Facebook!