La percentuale di chi si tinge i capelli è molto alta. Spesso si inizia da giovanissime, e in questi ultimi anni sono state introdotte le più stravaganti ed eccentriche colorazioni possibili.

Dai capelli con colori fluo, a doppi o tripli colori in testa, a semplici colpi di sole. Ma, chi prima chi dopo, la testa di tutti finisce inevitabilmente per coprirsi di capelli bianchi.

Le tinte in commercio, soprattutto quelle più diffuse, sono prodotti chimici che spesso non fanno bene alla capigliatura. A lungo andare (soprattutto per chi ricorre alla decolorazione), i capelli diventano sfibrati, secchi e crespi. A volte sembrano smettere di crescere, questo perché sono talmente rovinati da spezzarsi.

Per non parlare dei problemi che potrebbero riscontrarsi se si utilizza una tinta chimica durante la gravidanza, quando si è molto più sensibili ai prodotti che di loro natura sono allergizzanti. Ci sono però delle valide alternative alle colorazioni industriali, che daranno lo stesso effetto. Andiamo a scoprirle insieme nelle prossime pagine: