Sacchetti semi realizzarli in 4 mosse

Sono tanti i benefici che la natura ha regalato all’uomo e i semi di differenti piante hanno delle straordinarie proprietà curative. A seconda del dolore che si manifesta si può trattare applicando i sacchetti in cotone a caldo o a freddo con all’interno i semi. Sarà necessario solo assicurarsi della temperatura prima di disporre questo tipo di trattamento sulla pelle. Sia il caldo sia il freddo possono procurare delle fastidiose bruciature.

Mal di testa e dolori muscolari sono generalmente curati con degli analgesici commerciali ma per fortuna esistono dei rimedi totalmente naturali ed economici per risolvere questi fastidiosi dolori che si manifestano soprattutto a fine giornata dopo una dura giornata di lavoro.

Questo trattamento è totalmente ecologico e si potrà realizzare in casa senza comprare nulla. Ago, filo e un pezzo di stoffa ecco il necessario per beneficiare di questa veloce soluzione fai da te.

Scopriamo insieme come realizzare i sacchetti di semi in 4 veloci passaggi.

1) Come realizzarli

La creatività renderà ancora più interessante la realizzazione dei sacchetti curativi e sarà necessario solo qualche punto con l’ago. Per iniziare, bisognerà scegliere un tessuto che non perda colore nel microonde e successivamente tagliare un rettangolo abbastanza lungo. Dalla parte al rovescio, si dovranno unire i lembi ed iniziare a cucire entrambi i lati. Una volta terminato e rovesciato il tessuto si potrà riempire con i semi o le piante curative preferite. Per impedire che il sacchetto sia troppo duro non occorrerà riempirlo fino all’orlo. Per terminare occorrerà cucire anche il lato aperto e tagliare l’eccesso di stoffa. Nel caso non si fosse pratici con ago e filo basterà disporre i semi al centro della stoffa e chiudere con un nastrino.

Come realizzarli

2) Quali semi utilizzare

I sacchetti di cotone che contengono i semi hanno la proprietà di attivare la circolazione sulla zona in cui sono applicati. Con questa tecnica fai da te totalmente naturale si ridurrà l’infiammazione regalando una piacevole sensazione di benessere nella zona da trattare. I semi più adatti sono: il grano, la maravilla, il rosmarino, la lavanda, la menta, il riso, la scagliola, il sesamo, i semi di girasole e i semi di lino. Questi ultimi due possono essere utilizzati per trattare i sintomi del mal di testa. Inoltre, le piccole dimensione di tutti questi semi li rendono particolarmente adatti al trasporto e per avere sempre a portata di mano il sacchetto curativo.

Quali semi utilizzare

3) Trattamento a caldo

Come sottolineato nella pagina precedente è importante che il tessuto sia resistente al calore del microonde per beneficiare dei trattamenti a caldo. Infatti, risulta utile per curare i dolori muscolari, quelli cervicali, attenuare gli dolori mestruali e alleviare la tendinite e il torcicollo. Dopo aver riscaldato il sacchetto per almeno 2 minuti in modo tale che mantenga la temperatura per mezz’ora, prima dell’applicazione, è importante assicurarsi che la temperatura sia sopportabile senza il rischio che causi bruciature.

Trattamento a caldo

4) Trattamento a freddo

Il trattamento a freddo è utile per curare i sintomi del mal di testa, i problemi circolatori, le contusioni, le distorsioni, diminuire la febbre, alleviare il prurito da punture di insetti e per curare gli occhi stanchi. Per beneficiare delle proprietà curative dei semi basterà disporre il sacchetto nel congelatore per almeno 2 ore. Quando i semi saranno ben freddi si potranno applicare sulla zona da trattare per almeno 20 minuti.Trattamento a freddo
Se l’articolo ti è piaciuto condividilo con le tue amiche su Facebook!