calli piedi soluzioni

A causa di una continua frizione della pelle si possono formare i calli. Al manifestarsi di questo tipo di inspessimento la pelle si presenta più dura e arrossata, provocando fastidiosi dolori. L’idratazione costante della pelle è importante per evitare che l’epidermide si secchi troppo, soprattutto nei piedi, per evitare che si formino i calli e si dovranno sempre eliminare le cellule morte.

Per eliminare la pelle secca sarà necessario esfoliarla con uno scrub e idratarla quotidianamente con una buona lozione rinfrescante per i piedi.

Ovviamente, è sconsigliato portare scarpe troppo strette e che facciano sudare troppo il piede. La traspirazione è fondamentale affinché il piede non resti umido e non si formino delle dolorose bolle di acqua.

Tuttavia, anche se si presta molta attenzione alle calzature e all’idratazione, l’inspessimento della pelle dei piedi e la formazione dei calli sono legati a diversi fattori ed è difficile provi rimedi.

Per questo motivo, in questo articolo troverai 10 soluzioni naturali per eliminare i calli dai piedi:

1) Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un potente antimicotico naturale e la sua azione antiinfiammatoria riduce visibilmente la dimensione dei calli. Per eliminare questo problema, a volte doloroso, occorreranno: 3 cucchiai di bicarbonato di sodio, una pietra pomice e dell’acqua calda. Per esfoliare in modo naturale i piedi basterà scaldare l’acqua e immergere i piedi in una bacinella con il bicarbonato di sodio per circa 10/ 15 minuti. Trascorso il tempo necessario esfoliate i piedi con la pietra pomice. Per un risultato efficace è bene sottoporsi al pediluvio e all’esfoliazione almeno tre volte a settimana.

2) Aspirina

La comparsa dei calli può dipendere anche dalla mancanza di idratazione e per fortuna esistono molte trattamenti naturali che aiutano a mantenere morbida la pelle prima che diventino un vero e proprio problema. I principi contenuti nell’aspirina costituiscono un efficace agente per ammorbidire la pelle dura dei calli. Per preparare la pasta idratante serviranno: 6 aspirine, ½ cucchiaio di succo di limone e ½ cucchiaio di acqua. Dopo aver tritato le aspirine fino ad ottenere una polvere sottile, mescolate aggiungendo il succo di limone e l’acqua. Applicate sulle zone da trattare e lasciatela in posa per circa 10 minuti coperta da una busta di plastica.

3) Limone

Grazie alle proprietà della scorza e del succo del limone si può ottenere un trattamento naturale per eliminare i calli. Per questa soluzione alternativa occorrerà una scorza di limone, una benda e del succo spremuto. Lasciate agire il tutto sulla pelle ben protetta e coperta dalla benda per tutta la notte. La mattina successiva cambiate la scorza e coprite nuovamente la pelle. Il trattamento è da ripetersi per circa 1 settimana.

4) Cipolla

Avreste mai immaginato che la cipolla ha proprietà antiinfiammatorie ed antimicrobiche? Ebbene sì! Anche quest’ortaggio potrà rivelarsi un’ottima alternativa per eliminare i calli. Tagliate una fetta spessa di cipolla e, prima di posizionarla sul callo, aggiungete un po’ di succo di limone e un pizzico di sale. Fissate il tutto con un bendaggio adesivo e lasciate in posa per tutta la notte. Anche questo trattamento è da ripetersi per una settimana, completando l’esfoliazione con la pietra pomice.

5) Camomilla

Buona per il sonno dei più piccoli ed ottima come soluzione naturale per ammorbidire la pelle dei piedi. Tre cucchiai di camomilla, 1 litro di acqua e uno spicchio d’aglio avranno un effetto calmante immediato sulla pelle irritata. Immergete i piedi nell’infuso precedentemente filtrato e lasciate che si ammorbidiscano, occorreranno una ventina di minuti. Per ottenere dei risultati visibili è necessario ripetere il trattamento almeno tre volte a settimana.

6) Olio di ricino

L’olio di ricino ha un potente effetto riparatore sulla pelle irritata dalle frequenti frizioni. Quindi, per ammorbidire i calli, dopo aver lasciato i piedi in ammollo in acqua calda e aceto, basterà strofinare un po’ di olio. Per la scomparsa definitiva di calli e duroni è necessario applicare questo trattamento naturale tutti i giorni.

7) Sale

Il sale grosso è utilissimo per ammorbidire i calli e i duroni prima di applicarvi trattamenti emollienti. Un pediluvio di 15/20 minuti con acqua calda e 2 cucchiai di sale grosso, oltre ad alleviare il dolore, renderà molto più morbida la pelle. Per eliminare le cellule morte invece potete realizzare uno scrub delicato con 2 cucchiai di sale (meglio se integrale) e poca acqua così da ottenere un composto cremoso. Strofinatelo sui calli e risciacquate con acqua tiepida.

sale

8) Farina di riso

Un’altro metodo molto efficace per ammorbidire i calli utilizzando prodotti naturali sono gli impacchi di farina di riso e limone. Mescolate 2 cucchiaini di farina di riso con qualche goccia di succo di limone appena spremuto. Applicate la crema ottenuta sulle parti del corpo interessate e copritele con una garza. Lasciate agire tutta la notte, la mattina togliete la fascia e risciacquate i residui con acqua calda.

Farina di riso

9) Gel di aloe vera e oli essenziali

Per un massaggio idratante perfetto per i vostri piedi potete aggiungere al gel di aloe vera 3 o 4 gocce di olio essenziale di lavanda o di geranio. Otterrete così una crema che combina i benefici idratanti dell’aloe con le proprietà antibatteriche e cicatrizzanti degli oli essenziali. Una volta applicata, massaggiate fino al completo assorbimento per poi strofinare la parte interessata con la pietra pomice.

gel aloe e oli essenziali

10) Olio d’oliva e limone

In un contenitore create un composto unendo 2 cucchiai di olio d’oliva e 2 cucchiai di limone. A questo punto aggiungete lentamente del bicarbonato sino ad ottenere una crema. Applicate il composto sul callo e fasciate con una garza. L’olio d’oliva e il succo di limone ammorbidiranno la pelle mentre il bicarbonato agirà con un’azione esfoliante profonda. Anche in questo caso, dopo un tempo di posa lungo una notte, eliminate i residui e la pelle morta con la pietra pomice.

olio d'oliva e succo di limone

Se l’articolo ti è stato utile condividilo su Facebook!