allattamento
Advertisement

Uno studio ha evidenziato quanto faccia bene l’allattamento non solo al bambino, ma anche alla salute della mamma. Mettendo in relazione le cellule mammarie di chi ha allattato con le donne che non l’hanno fatto, si è scoperto che l’allattamento può essere importante per prevenire il tumore al seno.

Quanto è importante l’allattamento per il bambino e per la madre

All’interno del latte materno ci sono alcune cellule e alcune sostanze che svolgono una funzione importante per la crescita del bambino.

Advertisement

La scienza ha anche stabilito che allattare sia importante per prevenire la formazione di tumori alla mammella. Questo perchè durante la fase di allattamento alcuni geni presenti nelle cellule mammarie aumentano le difese immunitarie e il trasporto delle sostanze come lo zinco. Questo è importante per la salute della donna e per prevenire le malattie.

La ricerca sulle cellule mammarie attive durante l’allattamento

Una ricerca ha svolto un’analisi genetica sulle cellule mammarie espulse durante l’allattamento e su quelle di donne che non hanno allattato. È emersa una differenza di geni tra le due tipologie di cellule, che potrebbe contribuire a capire quanto l’allattamento possa prevenire il tumore al seno.

Sono state analizzate le cellule mammarie di un gruppo di nove donne che ha allattato con un gruppo che invece ha svolto un’operazione chirurgica di riduzione al seno. E si è notato come i geni delle donne che hanno allattato abbia una risposta immunitaria più alta rispetto alle altre. Questo studio è solo la punta dell’iceberg, perchè non chiarisce del tutto la questione spinosa del tumore al seno. Infatti, il carcinoma alla mammella avviene in donne di età, e situazioni completamente diverse e non si è ancora stabilito in modo certo quale sia la causa che la generi.

Leggi anche:

Gravidanza: i cambiamenti del corpo dopo il parto

Gravidanza: ecco la verità sull’età giusta per avere dei figli

12 regole per la prevenzione del cancro