oggetti da non condividere

Per la maggior parte delle persone è normale condividere intimo e oggetti pesonali, soprattutto, con le persone care e su questo non vi è nulla di male, anzi, condividere è un gesto bellissimo, ma non bisogna esagerare. Cosa vogliamo dire? Che quando si arriva a mettere in comune oggetti intimi o che vanno a contatto con particolari zone del nostro corpo, allora stiamo esagerando. Pensiamo sia un gesto inoffensivo e la maggior parte delle volte, non succede mai nulla, ma il rischio di trasmettersi delle infezioni è dietro l’angolo.

Oggetti che vanno a contatto, ad esempio, con le zone umide del nostro corpo, bisogna fare molta attenzione a prestarli, come mascara o rossetto. Aspetto ancora più fondamentale, evitare assolutamente di provarli in profumeria. I tester vengono presi e toccati da chiunque e rimangono per molto tempo all’aria aperta, venendo a contatto con polvere e batteri; immaginate anche solo uno starnuto. Vediamo quindi insieme, le 12 cose, che bisogna evitare di condividere >>

spazzolino da denti

12) Spazzolino da denti

Forse non bisognerebbe nemmeno citarlo, perché dovrebbe essere scontato, ma vi sono alcune persone, che in mancanza d’altro usano quello di un’altra persona. Questo capita soprattutto nelle coppie. Il rischio di passarsi una caria è davvero altissimo, molto di più di quello che si pensi. Inoltre è assolutamente una delle cose più antigeniche che esistano. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

deodorante ascelle

11) Il deodorante

Le ascelle sono una zona costantemente umida, da  cui fuoriesce il sudore, che porta con sé anche batteri. A meno che non sia quello spray è assolutamente sbagliato passarsi sotto le ascelle un deodorante di quelli roll-on e poi darlo a qualcun altro. Il rischio è alto di contrarre infezioni. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

burrocacao

10) Burrocacao e rossetti

Quando vengono stesi sulle labbra, possono rimanere attaccati pezzetti di pelle morta, particelle di saliva, impurità e batteri. Questi sono un eccellente veicolo di infezioni. Ricordatevelo la prossima volta che la vostra amica vi chiederà di prestarle il vostro rossetto preferito e soprattutto evitate di provare quelli esposti in profumeria. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

depilarsi le gambe

9) Rasoio

Il rasoio quando scorre sulla pelle per rimuovere i peli, porta con sé anche cellule di pelle morta. Soprattutto se usato per zone intime, potrebbe passare non solo infezioni, ma anche micosi, ovvero funghi della pelle; per non parlare poi, in caso di tagli e sanguinamento, il rischio di contrarre malattie ben più gravi è altissimo. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

tagliarsi le unghie

8) Il tagliaunghie

Questo oggetto potrebbe essere sottovalutato da molti, ma cela diverse insidie. La prima cosa più comune e più facile da contrarre alle unghie dei piedi è la micosi e chi ce la ne sa qualcosa. È molto difficile da far andare via e soprattutto è davvero antiestetica. Attenzione quindi, la prossima volta che decidete di farvi la pedicure a casa dell’amica. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

orecchino

7) Gli orecchini

È vero che il buco degli orecchini, nella maggior parte delle persone è cicatrizzato da tempo, ma ciò non è un buon motivo per non essere prudenti. Un taglio o un escoriazione, possono trasmettere anche malattie gravi e in ogni caso è proprio antigenico scambiarsi gioielli del corpo. L’unica alternativa è disinfettarli bene prima di indossarli. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

ragazze in costume

6) Costumi da bagno

Molte persone pensano che il costume da bagno sia una di quelle cose che si può evitare di lavare, o semplicemente gli si da una sciacquata. Invece è tutto l’opposto, d’estate la pelle suda molto e soprattutto nelle zone intime, la perdita di liquidi vaginali e di sudorazione è più elevata. Questo è un motivo fondamentale per evitare di scambiarsi il costume, inoltre è sempre bene lavarlo con del sapone delicato, dopo ogni utilizzo. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

spugne da bagno

5) La spugna

Passando la spugna sulla pelle e strofinando, vengono via impurità, batteri e pelle morta. Il fatto che poi venga messa via umida, potrebbe aumentare la proliferazione degli stessi. È importante evitare assolutamente lo scambiarsi di spugne da bagno, per evitare infezioni della pelle e micosi; piuttosto è meglio versare il sapone direttamente nelle mani e sfregarsi così. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

auricolari

4) Gli auricolari

Il motivo è ovvio; gli auricolari, soprattutto quelli di generazione moderna, che hanno la punta in silicone, che viene infilata completamente all’interno dell’orecchio, potrebbero essere un vettore di infezioni. L’auricolare stesso, per la sua conformazione è uno dei posti ideali per il proliferare di batteri, come stafilococco e streptococco. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

truccarsi

3) Trucchi

Come per i rossetti, la maggior parte dei prodotti per il makeup, vanno adoperati in zone delicate del viso, come occhi, contorno occhi e bocca. Tutte zone umide e il cui contagio risulterebbe ancora più immediato. Prodotti come mascara, rossetti, che lo abbiamo già citato, correttore ecc… non andrebbero assolutamente scambiati. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

ascigamani

2) Asciugamani

Asciugamani del bagno e canovacci della cucina, sono il principale vettore di infezioni della pelle. Costantemente umidi, sono il nido perfetto per batteri di ogni tipo. Andrebbero lavati molto spesso e ad una temperatura non inferiore dei 60°C. Anche in casa, con i propri famigliari, sarebbe buona norma avere ognuno il suo asciugamano da viso e da bidet. L’articolo prosegue nella prossima pagina >>

saponetta

1) Saponetta per il corpo

Ecco perché è meglio preferire il sapone liquido, con il classico dosatore. La saponetta solida, anch’essa è un veicolo perfetto per microrganismi e batteri, che si annidano sulla sua superficie. Quindi è bene evitare sia di prestarla, che di usarla, quando si è in giro, se non si vuole rischiare di incappare in micosi e sfoghi della pelle. Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook con le tue amiche >>