galateo-videochiamate

Nell’ultimo periodo le videochiamate (o videocall) sono diventate un aspetto molto importante nelle nostre vite. Che si tratti di lavoro, scuola o anche semplicemente svago, è il modo più semplice e comodo per comunicare durante l’emergenza sanitaria che ci stiamo trovando ad affrontare.

Eppure, le videochiamate si posizionano in quel limbo tra professionale e non, creando un po’ di confusione su come ci si dovrebbe comportare ed atteggiare. Ma è importante mantenere sempre un’apparenza professionale, ed ecco che il galateo delle videochiamate ci viene in contro con qualche utile e semplice consiglio, scopriamoli!

Il look durante le videocall

Una percezione abbastanza diffusa è che durante una videochiamata non sia necessario vestirsi in modo formale. È parzialmente vero, ma se uno smoking o un vestito da sera risultano eccessivi, anche il pigiama è una scelta abbastanza azzardata. Il galateo delle videocall richiede un abbigliamento professionale, non “sciatto” e comodo.

Optiamo per magliette, maglioni, pullover o dolcevita, ricordandoci che anche i pantaloni sono piuttosto importanti. Sarebbe facile pensare che tanto non ci alzeremmo mai dalla sedia, ma gli imprevisti capitano e non sarebbe bello sfoggiare i pantaloni del pigiama o la tuta durante un meeting di lavoro.  

La stanza è importante quanto i vestiti

Il galateo delle videochiamate richiede anche di prestare un po’ di attenzione alla stanza in cui ci posizioniamo. Ricordiamoci, infatti, che tutti i partecipanti vedranno un piccolo spaccato di casa nostra, e mostrare disordine o sporcizia potrebbe essere veramente controproducente.

Generalmente, per le videocall, si predilige come sfondo una libreria, ma se non ne avessimo la possibilità anche un semplice e pulito muro bianco può andare benissimo! L’importante è che non ci siano elementi di possibile disturbo visivo, che rischiano di catturare l’attenzione dei partecipanti distraendoli da noi.

Non ignorare gli aspetti tecnici

Nel galateo delle videochiamate trovano, infine, spazio alcuni aspetti prettamente tecnici, che garantiscano la buona riuscita della chiamata. Innanzitutto, bisogna prestare attenzione alle luci. La luce diretta è sconsigliata, perché rischia di farci apparire troppo chiari, così come andrebbe evitate anche la luce di una finestra alle nostre spalle, che ci fa sembrare una sagoma.

Optiamo per la luce naturale, ma con la finestra di fianco a noi, o se non ne avessimo la possibilità, scegliamo un’illuminazione diffusa in stanza, possibilmente bianca e non gialla.

L’ultimo aspetto tecnico fondamentale riguarda il microfono. Nessuno dei partecipanti avrà sicuramente piacere a sentire tutti i rumori di casa nostra e dovremo scegliere una stanza tranquilla. Per evitare ogni disturbo, però, procuriamoci un paio di cuffie con microfono annesso, che il più delle volte riescono ad eliminare i rumori ambientali.

Non dimentichiamoci anche di controllare il corretto funzionamento di tutta la nostra attrezzatura prima di cliccare su “avvia”, dalla webcam (e controlliamo anche se l’inquadratura è ottimale) fino al microfono!

Leggi anche:

Se stai cercando qualche consiglio per ritrovare il benessere psico-fisico, prova la tecnica del journaling, qui trovi tutti i dettagli!

Qui, invece, puoi trovare i consigli migliori per riuscire a prendere sonno velocemente

Le giornate lavorative ti stressano? Grazie a questi piccoli gesti quotidiani puoi riuscire a ridurlo facilmente