Caldo eccessivo
Advertisement

Ora che in alcune parti d’Italia le temperature si sono lievemente abbassate, abbiamo finalmente tirato un sospiro di sollievo. Dopo le ondate di caldo eccessivo, afoso e opprimente delle settimane appena trascorse, è bello tornare a respirare senza sudare! Vi ricordate come vi sentivate in quei giorni? Annebbiati, terribilmente affaticati, con poche energie e voglia di portare a termine gli impegni della giornata.

Caldo eccessivo: lo studio ne dimostra gli effetti negativi sulla mente

Al telegiornale e sui social abbondano le segnalazioni di casi di malore dovuto alle ondate di caldo eccessivo.

Advertisement

Inutile osservare le regole base: bere molto, non uscire nelle ore più calde, eccetera. Qualunque ora del giorno e della notte ci mette a dura prova. Una ricerca condotta da alcuni studiosi di New York ha rilevato che esiste proprio una correlazione tra il caldo e i ricoveri per disturbi vari legati alla mente.

Sicuramente una parte importante è giocata dall’eccessiva sudorazione, un processo che ci porta a perdere non solo liquidi, ma anche sali minerali. Inoltre, il caldo comporta la dilatazione dei vasi sanguigni, un’azione che permette al nostro corpo di disperdere il calore e mantenere una certa temperatura interna in modo che tutti gli organi funzionino al meglio. Ma proprio a causa della dilatazione dei vasi sanguigni, la pressione arteriosa diminuisce e quindi ci sentiamo fisicamente fiacchi e deboli.

Come comportarsi per tutelare la propria mente dal grande caldo

A causa di tutte le condizioni sopra descritte, è ovvio che la mente sia altrettanto coinvolta dalle conseguenze del caldo sul corpo. Diminuisce la capacità di concentrazione e attenzione, avvertiamo un certo malessere e quindi diventiamo anche più suscettibili e irritabili. Senza contare lo stress imputabile alla situazione che stiamo vivendo e subendo a livello mondiale: poche piogge, una guerra in corso, emergenza climatica e una pandemia che miete ancora vittime. Un carico non indifferente.

Come fare allora? Sicuramente evitare di sprecare energie può essere un primo passo. Sarebbe meglio infatti fare un planning settimanale delle principali attività e mansioni da svolgere, cercando di non caricarci troppo. Ecco che diventa importante quindi crearsi una routine giornaliera, con piccoli rituali che ci aiutino a stare bene e a rilassarci. Inoltre, è consigliabile evitare sostanze eccitanti, come la caffeina e gli zuccheri, e di usare spesso i fornelli. Meglio preferire cibi freddi e che non necessitino di cottura. Infine, concedetevi sempre il giusto numero di ore dedicate al riposo, in modo da recuperare le energie.

Leggi anche

L’aria di mare fa bene alla salute: tutti i benefici e le proprietà dello iodio

La doccia fredda fa bene al corpo e alla mente: ecco perché