jogging

Con l’arrivo dell’inverno si viene spesso sorpresi da raffreddore, tosse e febbre che ogni anno, puntualmente interrompono la normale routine quotidiana e un grande disagio è sicuramente quello legato all’impossibilità di svolgere attività fisica, abitudine molto importante per il proprio benessere psicofisico. Ma è davvero sbagliato fare sport quando si ha il raffreddore o la febbre? Anche in questo caso è la scienza a venirci in aiuto.

Lo sport è da evitare con la febbre

In realtà, lo si può immaginare facilmente.

La febbre è un aumento della temperatura corporea rispetto ai valori normali compresi dai 36,5 e 37,5°C.

Lo sport aumenta la frequenza cardiaca e il metabolismo dei grassi e carboidrati per produrre energia. Quindi è sconsigliato fare allenamento quando si ha la febbre in quanto il proprio corpo va incontro a un eccessivo innalzamento di temperatura.

Come riporta ANSA, il medico sportivo statunitense Jayson Loeffert afferma:” L’esercizio fisico provoca naturalmente un aumento della temperatura corporea quando si ha la febbre, la temperatura è già più alta del normale e l’allenamento può causare un ulteriore aumento della temperatura corporea a un livello non sicuro”.

Lo sport sì con il raffreddore ma con moderazione

Loeffert sostiene che l’attività fisica in presenza di raffreddore fa bene alla salute, in quanto lo sport favorisce un maggiore flusso sanguigno, stimola una buona attività cardiaca, dilata i polmoni e rilascia endorfine.

Ovviamente, in caso di eccessivo affaticamento o tosse è consigliato rallentare il ritmo dell’allenamento. Quando si è molto congestionati e si respira a fatica quello è un segnale da parte del proprio corpo che invita al riposo, ed è sempre bene ascoltarlo.

Quindi via libera con l’attività fisica durante il raffreddore ma con moderazione, senza strafare e spingere il proprio corpo oltre i giusti limiti.

Prevenire i malanni di stagione con lo sport

Prevenire è sempre meglio di curare. Lo sport previene raffreddore, tosse e febbre. Fare della buona attività fisica regolarmente, 2-3 volte a settimana, è un’abitudine sana ed essenziale a sviluppare maggiori difese immunitarie.

Attenzione però, a non fare sport al freddo e all’umidità perché questo potrebbe sviluppare più facilmente il fastidioso raffreddore che tanto si cerca di evitare.

Meglio fare attività fisica al chiuso in una palestra o a casa, proprio per non prendere freddo e vanificare tutto.