Sport in gravidanza: è davvero necessario smettere di farlo?

Sport in gravidanza

Tutti amano praticare un po’ di sano sport. Spesso si tratta di un’abitudine o di una passione che si sviluppa fin da bambini, magari grazie ai propri genitori. Fare sport aiuta a distendere i nervi, rilasciare lo stress della routine e a sentirsi meglio con se stessi. Ma se si è incinte, è consigliabile fare sport in gravidanza? O è davvero necessario smettere?

Come gestire lo sport in gravidanza: l’opinione degli esperti

Gli esperti e i medici, in generale, consigliano di continuare a fare sport durante la gravidanza, soprattutto se si tratta di un’abitudine già presente nella routine della futura mamma.

Un regolare esercizio fisico, infatti, aiuta il corpo delle donne a prepararsi al parto, poiché riduce il rischio di ogni possibile complicazione della gravidanza. Un esempio? Una donna che si dedica allo sport ha meno probabilità di incorrere nel diabete gestazionale, ed è anche meno probabile che debba ricorrere a un parto cesareo per il nascituro. E non è tutto. A ridursi è anche il rischio di pre-eclampsia. Si tratta di una grave emergenza che potrebbe minacciare la salute della madre e del bambino.

Non tutte le donne sono uguali

Ovviamente, ogni donna possiede un livello diverso di forma fisica, quale che sia la routine di esercizi a cui decide di approcciarsi.

Alcune donne possono essere già al massimo della propria forma fisica e abituate magari ad allenamenti molto intensi, mentre altre sono appena agli inizi. Per le prime, l’ideale è continuare a fare sport finché se la sentono e sono in grado di dedicare a esso tempo ed energie. Alcune riescono a farlo, ad esempio, fino al secondo o addirittura al terzo trimestre, mentre altre si fermano prima. In ogni caso, ci sono alcune cose che sarebbe meglio tenere a mente dall’inizio della gravidanza fino al momento del parto.

Sport in gravidanza: conoscere il proprio corpo

A prescindere da ogni condizione, gli esperti consigliano sempre una sola cosa, valida sempre. Tutte le donne sanno cosa possono fare con il proprio corpo e lo conoscono bene. Ecco perché il consiglio è sempre quello di fare molta attenzione ai segnali che il corpo trasmette sotto varie forme, man mano che la gravidanza prosegue.

Come è naturale, i cambiamenti fisici saranno evidenti e incisivi, nonché continui in questa delicatissima fase. All’inizio della gravidanza, infatti, si fanno solitamente i conti con nausea e senso di spossatezza costanti. Ogni donna dovrà quindi valutare se vale la pena continuare ad allenarsi e a praticare sport, con il supporto del proprio medico di fiducia.

Leggi anche

Vulvodinia ed endometriosi: cosa sono e come riconoscerle

L’aria di mare fa bene alla salute: tutti i benefici e le proprietà dello iodio

La doccia fredda fa bene al corpo e alla mente: ecco perché

Pubblicità

Potrebbe interessarti