Ecco perché i nostri figli dovrebbero fare sport fin da piccoli

Figli e sport

Lo sport è una realtà spesso sempre presente nella vita di una persona. È una cosa che può piacere o meno, ma non bisogna lasciare che i gusti personali influenzino il modo in cui cresciamo i nostri bambini. Abbiamo tutti sentito parlare (e probabilmente visto) molti genitori che cercano di vivere i propri sogni attraverso i figli, obbligandoli a giocare a tennis o a praticare un certo sport fin da piccoli.

All’estremo opposto ci sono coloro che odiano fare attività fisica e, di conseguenza, evitano di iscrivere i propri figli a qualche corso. Entrambi i modi di agire, però, non sono corretti.

Lo sport è una parte importante della vita e può aiutare il bambino a diventare un adulto sano e intraprendente. Ma vediamo più nel dettaglio perché è importante che i nostri figli facciano sport fin da piccoli.

Lo sport rende più sani

Numerosi studi dimostrano che gli adulti che hanno iniziato a praticare sport da bambini hanno meno probabilità di soffrire di diabete, obesità e patologie cardiache. Ed è facile intuire perché. I bambini che praticano sport tendono a essere più attivi e a portare con sé questa abitudine anche negli anni successivi all’infanzia. Introducendo lo sport in tenera età, si offre al bambino una migliore possibilità di avere un futuro sano e attivo.

È un importante momento per socializzare

Fare amicizia è difficile a qualsiasi età. Da bambini può essere complicato iniziare una nuova scuola o inserirsi in un nuovo ambiente con persone che non si conoscono. Se però un bambino fa regolarmente sport, è possibile che faccia amicizia con più facilità. In teoria ha un gruppo di amici già presente, la squadra, e spesso è in questi contesti che si creano legami che durano tutta la vita. Lo sport può offrire ai bambini un tema comune e sano su cui legare.

Fare attività e interagire con le persone al di fuori della scuola insegna anche a migliorare le capacità sociali e relazionali.

Sport, autostima e stress

Molti bambini basano la propria autostima sul rendimento sportivo. Introducendo lo sport in giovane età, si dà loro la possibilità di migliorare e diventare più bravi negli anni a venire. Raggiungere nuovi risultati e traguardi nelle attività che più adorano inciderà molto, e positivamente, sulla loro autostima. Oltre all’aspetto relazionale con gli altri, infatti, costruiranno un sano rapporto anche con se stessi e con il proprio corpo che cambia.

Nessun bambino poi dovrebbe essere sottoposto a o soffrire di stress o ansia, ma spesso succede.

Sebbene questa sia una triste realtà della vita moderna, è stato dimostrato che lo sport può essere un ottimo alleato. Non solo allevia lo stress, ma fornisce anche gli strumenti per affrontare le situazioni di maggiore pressione. Per quanto riguarda lo sviluppo psicologico in generale, fare sport aiuta i nostri figli a imparare e crescere e a diventare individui a tutto tondo.

È chiaro quindi che per un bambino impegnarsi in attività fisica e discipline sportive è molto importante. Tuttavia, è necessario fare attenzione. Ricordate che state introducendo lo sport nella vita dei vostri figli per il loro benessere fisico e mentale.

Se in qualsiasi momento notate cenni di malessere o di preoccupazione per i risultati o l’ambiente, permettete loro di smettere. Non obbligateli a fare cose che non vogliono. Si tratta di qualcosa di positivo, ma non deve mai essere visto come un impegno eccessivo o costrittivo.

Leggi anche

Sport in gravidanza: è davvero necessario smettere di farlo?

Mindfulness: che cos’è e perché fa bene alla mente

L’aria di mare fa bene alla salute: tutti i benefici e le proprietà dello iodio

Pubblicità

Potrebbe interessarti