Stare sedute per molte ore è sempre sgradevole, in più se si assume una posizione sbagliata potrebbe anche essere dannoso per la salute, come stare con le gambe accavallate. Anche se questa è una delle posture più sexy per una donna, accavallare le gambe potrebbe avere gravi ripercussioni sulla salute e soprattutto sullo stato delle vene e dei capillari. L’allerta arriva dal Dr. Luis Navarro, fondatore del The Vein Treatment Center (Il Centro di Cura per le Vene), che in un’intervista ha allertato tutte le donne sui pericoli di un’abitudine quotidiana e apparentemente innocua come quella di incrociare le gambe da sedute.

Cosa dice l’esperto

Utilizzando questa postura quando si sta sedute ostacola la circolazione del sangue, costringendolo a ristagnare nelle gambe e favorendo la formazione della cellulite. Il pericolo poi aumenta notevolmente nel caso in cui si soffra già di problemi venosi o di coagulazione. Il dottor Navarro dichiara infatti che “è molto importante muoversi e passeggiare per favorire una corretta circolazione sanguigna. Alzandosi spesso quando si è seduti per lunghi periodi, si migliora la circolazione rinforzando il “secondo cuore“. Il secondo cuore è un gruppo di muscoli, vene e valvole localizzato tra il polpaccio e il piede. Con ogni passo che facciamo, spingiamo il sangue verso il nostro cuore. Mantenersi attivi migliora la nostra circolazione e favorisce un corretto flusso sanguigno“. Inoltre, anche uno stile di vita sbagliato può velocizzare i problemi a vene e capillari delle gambe.

La postura migliore

Il dottore spiega che esistono numerosi trattamenti indolori per curare i problemi a vene varicose e capillari delle gambe deboli, ma ricorda anche che prevenire è meglio che curare. Il modo migliore quindi sarebbe quello di stare sedute con le gambe dritte e se proprio si ha necessità di incrociarle è meglio farlo solo all’altezza delle caviglie, oppure, per non sembrare troppo mascoline, è possibile spingere entrambe le gambe da un lato. Stare sedute con le gambe accavallate, inoltre, non comporta solo problemi alle vene, ma anche alla schiena: mantenere per tante ore le gambe incrociate causa stress e tensione alla colonna vertebrale inferiore e posteriore, motivo per cui può alla lunga rovinare la postura.