Make-up anti age

Tutte sognano di poter eliminare qualche anno dal proprio viso. È possibile mantenere giovane la pelle grazie a una dieta ed uno stile di vita sano, bevendo molta acqua, facendo attività fisica, limitando l’esposizione al sole ed evitando di fumare. Nonostante ciò, la pelle del volto è particolarmente delicata ed oltre a questo richiede una beauty routine ad hoc. 

Idratazione è la parola chiave. Con l’avanzare dell’età infatti la pelle tende a disidratarsi più facilmente, a perdere di elasticità e volume.

Oltre a prodotti specifici, creme e sieri, il make-up gioca un ruolo fondamentale. Esso infatti può esaltare il nostro volto a qualsiasi età, a patto che sia adeguato al viso che cambia.

Se da un lato infatti può essere l’alleato perfetto per completare il nostro look ed esaltare gli sforzi fatti per ottenere una pelle sana, dall’altro può renderci più vecchie e spente, facendo cadere l’occhio sulle rughe d’espressione e sulle inevitabili zampette di gallina che spuntano al primo cenno di sorriso.

Ecco allora come realizzare un make-up anti age per ringiovanire il viso in poche mosse:

1) Preparare il viso al trucco

Se in passato poteva bastare una detenzione veloce del viso prima di passare al trucco, dopo gli anta è essenziale preparare la pelle ai prodotti cosmetici in maniera più profonda. Dopo la detersione è bene applicare un siero e successivamente una crema idratante. Le migliori sono quelle a base di collagene, acido ialuronico, vitamina C e anti radicali liberi. Solo dopo che il viso sarà pulito, levigato e nutrito potremo passare al make-up.

Demi Moore
Demi Moore, 57 anni; fonte: Instagram

2) Omogeneizzare il colorito

Rossori e macchie della pelle tendono ad essere più marcati con l’avanzare dell’età. Ecco allora che prima di passare al fondotinta è meglio equilibrare le discromie con un correttore. Il tono di questo prodotto deve essere scelto in base al sottotono della vostra pelle e al tipo di difetto che dovrà coprire. Per questo motivo è bene sceglierlo accuratamente, lasciandovi consigliare da commessi ed esperti che, sempre più spesso, sono presenti nei negozi dedicati. Anche la consistenza del correttore è importante. Sceglietene uno abbastanza fluido e leggero per evitare di avere troppo prodotto sul viso.

Michelle Pfeiffer
Michelle Pfeiffer, 62 anni; fonte: Instagram

3) Scegliere il fondotinta giusto

Quando si è molto giovani la pelle tende a produrre più sebo e sono dunque consigliati fondotinta minerali e in polvere che opacizzano la pelle. Superata una certa età invece è meglio preferire fondotinta fluidi arricchiti con principi attivi idratanti. Un’ottima alternativa sono anche le BB o CC cream, per un effetto ancor più naturale. L’obiettivo non è coprire ma uniformare l’incarnato: scegliete dunque il colore provandolo sul collo o sulla zona della mandibola così da acquistare quello più giusto per voi.

fondotinta

4) Contouring morbido

Anche il contouring viso deve essere il più naturale possibile per evitare di scolpire troppo il viso ed ottenere un “effetto fake”. L’ideale è giocare con la tonalità del fondotinta, spostandosi di una gradazione più scura per la zona degli zigomi, delle tempie e per i lati del naso. Un tono più chiaro invece per i punti luce: fronte, naso, profilo superiore dello zigomo e mento. Il tutto utilizzando sempre un velo di prodotto.

Jennifer Lopez
Jennifer Lopez, 51 anni; fonte: Instagram

5) Tonalità neutre

Che si tratti di prodotti per la base, ombretti o matite, l’importante è che i colori siano neutri, naturali e caldi. Il compito del trucco è esaltare i nostri punti di forza, uniformare la pelle e renderla fresca e giovanile. Utilizzando colori troppo artificiali e accesi il rischio di rendere il nostro viso una maschera è altissimo ed invece di ringiovanire rischieremo di sembrare più vecchie.

Sharon Stone
Sharon Stone, 62 anni; fonte: Instagram

6) Ravvivare lo sguardo

Il discorso iniziato nel punto precedente trova la sua più completa espressione quando si parla di trucco occhi. Gli occhi, lo sappiamo, possono diventare il nostro punto di forza più bello se ben truccati. Ben truccati non significa molto truccati. Sono sufficienti poche mosse: un ombretto più scuro – magari sui toni caldi del marrone – per definire l’arco dell’occhio, uno più chiaro – beige, panna, rosa pastello – sulla palpebra per un tocco di luce. Una linea di matita o di eye-liner, una passata di mascara ed il gioco è fatto. Less is more!

Jane Fonda, 82 anni; fonte: Instagram

7) Evitare l’effetto sparkling

Sugli occhi, sugli zigomi e sulle labbra meglio evitare brillantini e prodotti con finitura lucida o perlata. Questi prodotti infatti sono generalmente troppo liquidi o in polvere e durante il giorno potrebbero spostarsi ed accumularsi nelle pieghette della pelle, mettendo in evidenza anche le rughe più piccole. Meglio preferire prodotti opachi e mat finish che rimangono al proprio posto e minimizzano i difetti.

trucchi opachi mat finish

8) Sopracciglia definite

L’arcata sopracciliare è la zona del viso che più cambia durante la vita. Per questo motivo, oltre a sconsigliare vivamente il tatuaggio, è bene adeguarne la depilazione ed il trucco con il passare degli anni. Dopo una certa età le sopracciglia tendono a schiarirsi e a diradarsi. Questo effetto invecchia molto il viso e spegne lo sguardo. Per contrastarlo l’ideale prendersi cura delle proprie sopracciglia pettinandole ed eliminando solo i peli necessari a rendere la forma ordinata. Per truccarle è bene scegliere una matita del colore adatto e infoltirle con tratti leggeri ma definiti.

Cindy Crawford
Cindy Crawford, 54 anni; fonte: Instagram

9) Labbra carnose

Anche le labbra subiscono un assottigliamento considerevole con l’invecchiamento. Per minimizzarlo senza ricorrere alle punturine, un’ottima strategia è quella di utilizzare la matita per le labbra. Sceglietela dello stesso colore del rossetto ed applicatela su tutto il contorno, abbondando leggermente verso l’esterno. Poi mettete il rossetto (meglio se con l’ausilio di un pennellino) che dovrà essere denso ed opaco così da non insinuarsi tra le pieghe d’espressione del labbro. Le tonalità sono da ricercare nella gamma dei colori caldi che otticamente regalano più volume, come il corallo o l’aranciato. Da evitare i colori freddi, i rosa pallidi e i beige. 

rossetto

10) Incorniciare il viso

Un viso così ben truccato deve essere accompagnato dall’acconciatura giusta. Onde, frange e ciuffi possono completare il trucco lasciando ombre sul viso estremamente strategiche per ottenere un effetto anti age. I capelli troppo stirati, privi di volume o legati tendono a regalare qualche anno in più al viso; dono decisamente poco gradito. Una volta terminato il make-up dunque cercate di incorniciare il viso con una pettinatura morbida e fluente. Che si tratti di capelli lunghi, medi o corti, l’importante è dare volume, caratteristica tipica dei capelli giovani.

Julia Roberts
Julia Roberts, 52 anni; fonte: Instagram

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!