creme solari inverno
Advertisement

Di solito pensiamo che sia giusto iniziare ad usare le creme solari a partire da maggio fino a settembre circa, ma in realtà, secondo gli esperti, dovremmo farne uso durante tutto l’anno.  
Scegliere la giusta crema di protezione solare è inoltre importante perché ci permette di evitare o ritardare la formazione di inestetismi della pelle. Inoltre, è essenziale una buona pulizia del viso affinché la crema possa penetrare bene in profondità e agire correttamente.

Advertisement

  
Le creme solari possono essere delle alleate nei nostri confronti, basta solo capire se e quando applicarle e soprattutto come poterle utilizzare per far sì che svolgano al meglio la loro funzione di protezione.  
Cerchiamo di capire perché da cosa ci proteggono le creme.  

UVB e UVA: le differenze 

I raggi UVB sono quelli che in estate permettono le scottature ed arrossamenti, mentre i raggi UVA sono quelli che possono procurare la comparsa delle rughe o di alcune macchie sul viso. Il tutto può comportare un invecchiamento precoce della pelle. Dunque non solo in estate, ma anche in inverno serve una crema adeguata con il giusto grado di protezione, specie per chi vive in città e ha dunque la necessità di difendersi anche dallo smog, così come in montagna, dove il sole può risultare dannoso allo stesso modo della spiaggia.   

Quale fattore di protezione scegliere?  

Ogni tipologia di Spf deve adeguarsi alla pelle e al periodo. Scegliere una crema solare con Spf più alto per proteggere la pelle in estate (50/50+) o più basso (15/30) per una pelle più delicata e in inverno. La texture deve essere adeguata alla persona: con una pelle grassa, impura o che presenta acne si necessita di una texture impalpabile o leggera; una pelle secca ha bisogno invece di una crema rimpolpante; una pelle matura dovrà prediligere una composizione corposa per regalare morbidezza. Secondo il dottor Sam Bunting è necessario prestare attenzione alla scelta del giusto Spf, in quanto anche solo una minima differenza da 30 a 50 può portare ad un cospicuo aumento di protezione nel corso del tempo se utilizzato con costanza.  
La crema deve essere applicata dopo una corretta idratazione della pelle e averla asciutta. Inoltre, ha una durata limitata a circa due ore, quindi, oltre a scegliere una buona crema, sarà necessario applicare il prodotto più volte durante il corso della giornata. La quantità applicata deve essere abbondante, circa 1,25 ml in modo da proteggere non solo il viso, ma bene anche il collo.  

Possiamo riutilizzare le creme dell’estate?  

Fortunatamente è possibile riutilizzare le creme dell’estate anche durante i mesi autunnali e invernali. In questo modo si evitano sprechi a livello ambientale ed economico, a patto che siano sempre in buono stato e abbiano mantenuto la stessa colorazione e il medesimo odore. Ovviamente serve una maggiore attenzione a come le conserviamo, specialmente riguardi gli sbalzi termici e la possibile entrata di aria all’interno del flacone.