Come riparare i capelli danneggiati e sfibrati

Quale donna non desidera capelli morbidi e setosi? Con l’eccessivo uso di tinte, shampoo aggressivi, phon e piastre, i capelli risultano rovinati, bruciati e secchi. Quando questo succede, l’aspetto dei propri capelli non è gradevole da vedere.

Se i capelli risultano così danneggiati e si spezzano facilmente, è giunto il momento di intervenire in modo tempestivo. Niente paura, basta seguire alcuni semplici consigli per riparare almeno in parte i capelli danneggiati.

Diluire lo shampoo durante il lavaggio

Il più delle volte questa abitudine non viene presa sul serio ma diluire lo shampoo serve a non aggredire il cuoio capelluto e a non stressarlo. Uno shampoo aggressivo secca i capelli, toglie idratazione e può provocare anche l’insorgere di un eccesso di sebo. È una sorta di circolo vizioso, più i capelli risultano sporchi più si tende a lavarli danneggiandoli ancora di più.

Utilizzare shampoo nutrienti biologici

Quando i propri capelli cominciano ad assumere l’aspetto della paglia, la prima regola è nutrirli. I capelli danneggiati, secchi e crespi hanno bisogno di essere trattati con shampoo nutrienti e poco aggressivi che aiutino a rigenerare il fusto capillare.

È sempre consigliato prendere prodotti biologici che sono ricchi di oli ed estratti naturali che non contengono ingredienti dannosi o agenti schiumogeni aggressivi.

Fare maschere e impacchi

Il solo shampoo non basta a nutrire i capelli, occorre qualcosa che ne rinforzi le proprietà e non c’è niente di meglio di una maschera o impacco. Applicare una buona maschera addolcente e nutriente per i capelli dopo lo shampoo, fa davvero la differenza perché potenzia e rinforza l’idratazione del cuoio capelluto.

Meglio applicare una maschera o un balsamo dopo il lavaggio e fare un impacco prima. Si possono fare tantissimi impacchi naturali con gli alimenti che abbiamo in frigo o che usiamo regolarmente in cucina. Sono ottimi, economici e aiutano a riparare i capelli danneggiati.

Evitare l’eccesso di calore

Altra abitudine fondamentale da seguire se si hanno capelli danneggiati, è evitare l’eccesso di calore che rovina, disidratata e secca i capelli. È inevitabile che l’uso di phon e piastra siano i primi responsabili dei capelli bruciati e rovinati. Il consiglio è quello di acquistare e usare asciugacapelli e piastre sempre regolabili e di impostarle a basse temperature.

Leggi anche:

Aloe vera: 12 maschere fai da te per capelli in salute

Capelli più puliti in 4 semplici mosse senza lavarli tutti i giorni

Come tingere i capelli bianchi in modo naturale