Ceretta

Durante l’estate depilarsi diventa prima di tutto una necessità. Sia perché ci si scopre maggiormente rispetto alle altre stagioni, che perché ci aiuta a sentirci più sicuri di noi stessi. Tuttavia, l’estate è anche il momento in cui è più difficile ottenere dei buoni risultati.

Potremmo affidarci alle classiche cerette a strappo, che però lavorano grazie alle alte temperature che potrebbero facilmente infiammare e irritare la pelle. In alternativa, anche la lametta può essere una buona scelta, che però non è ideale per chi ha la pelle delicata oltre a rischiare di tagliarci.

Esiste un’altra alternativa, economica e indolore, la ceretta brasiliana.

Che cos’è la ceretta brasiliana?

La ceretta brasiliana è pensata appositamente per le zone più delicate del corpo, come l’inguine e le ascelle, ma può essere facilmente impiegata anche sulle gambe e dovunque sia necessario! Il vantaggio principale, rispetto alla ceretta classica, è che non ha bisogno di alte temperature per funzionare.

È composta nella maggior parte dei casi da ingredienti del tutto naturali e si può creare in casa in maniera piuttosto semplice, come vedremo a breve. Questa ceretta, invece che aderire alla pelle, si attacca solo ai peli estirpandoli dai bulbi senza creare bruciature, arrossamenti o irritazioni. Oltretutto, è anche indolore!

Come fare la ceretta brasiliana in casa

È bene specificare che in commercio esistono delle cerette brasiliane pronte ad essere utilizzate, ma queste non sempre sono naturali e come spesso capita con questi prodotti, potrebbero non essere efficienti come ci aspetteremmo. Potremmo dunque optare per produrla noi in casa.

Non richiede alcun ingrediente particolare ed è completamente naturale, basterà aprire la dispensa e troveremo tutto il necessario! Avremo bisogno di 25 ml di acqua, 25 ml di succo di limone e 200 g di zucchero. Mettiamo tutti gli ingredienti in un pentolino sul fuoco, continuando a mescolare finché non diventa ambrato.

A questo punto attendiamo che si raffreddi, trasferiamola in un contenitore e aspettiamo un giorno, mescolandola di tanto in tanto. Non dovremo poi far altro che lavorarla con le mani per farla diventare elastica e opaca. Applichiamola nella zona desiderata ed ecco fatto!

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!

Leggi anche:

Fichi d’india: tutti i benefici di questo frutto simbolo del Sud Italia
Sindrome premestruale: 10 rimedi naturali per alleviare i sintomi
10 cibi e bevande da evitare prima di un allenamento