Capelli e stress: quanto incide il cortisolo e possibili soluzioni

Capelli e stress

Lo stress è da sempre un elemento dannoso per la salute, ma a risentirne sono anche i capelli. Un studio danese, pubblicato sul PLOS Global Public Health, ha scoperto quanto il cortisolo, detto ormone dello stress, incida sulla caduta e il danneggiamento della chioma. Inoltre, la scoperta interessante è che i capelli sono in grado di “memorizzare” le conseguenze per almeno tre mesi.

Lo stress danneggia i capelli: il ruolo del cortisolo

Lo studio danese ha posto in esame un gruppo di donne originarie dell’Islanda e del Messico; la ricerca si incentra nel conoscere meglio il ruolo del cortisolo, detto ormone dello stress, e gli effetti sui capelli.

Tramite analisi del sangue, delle urine e della saliva, si è notato come il cortisolo sia presente nei primi sei centimetri del fusto.

La scoperta più sconcertante, però, è il fatto che la chioma memorizzi la presenza del cortisolo fino a tre mesi. Questo significa che lo stress e le sue conseguenze si potranno prevenire, così da correre ai ripari prima possibile.

Lo stress danneggia i capelli: alcuni rimedi per risolvere il problema

Lo stress incide fortemente sul danneggiamento e la caduta dei capelli, e non si può del tutto evitare ma ci sono soluzioni per alleviare il problema.

La prima cosa da fare è senz’altro utilizzare shampoo molto delicati sulla cute e maschere nutrienti a base di acido ialuronico o cheratina.

La cura dei capelli però, deve avvenire anche dall’interno con l’uso di integratori alla melatonina, così da rinforzare il bulbo capillare. Inoltre, è consigliato anche consumare vitamina D che diminuisce con l’età e che è importante per l’attività infiammatoria e metabolica.

Leggi anche:

Quante volte lavare i capelli e come curarli: 13 errori da evitare

Capelli bianchi: alcune curiosità e alternative alla tinta chimica

L’aceto ci fa belle: i benefici su capelli, viso e corpo

Pubblicità

Potrebbe interessarti