Il bicarbonato di sodio è una soluzione naturale che viene utilizzata sia per la casa sia per la bellezza della persona e, per il benessere del corpo, è menzionato come rimedio fantastico per i capelli. Ma, oltre ai molti pro, esistono anche dei contro.

Se è pur vero che, sono innumerevoli i benefici nell’utilizzare il bicarbonato sulla pelle, come ad esempio quello di rimuovere le macchie di gomiti e ginocchia, non è detto che sia la soluzione adatta per curare ogni problema che affligge la propria chioma.

Si legge spesso che questo ingrediente naturale sia una valida alternativa agli shampoo antiforfora e che riesca a ridare lucentezza e leggerezza alle chiome più spente e grasse. Ma sarà davvero così prodigioso?

Di seguito potrete trovare tutte le informazioni che vi serviranno per valutare se i vostri capelli hanno bisogno di questo trattamento naturale o se ne potrebbero risentire.

Scopriamo insieme tutti i pro e i contro nell’utilizzare il bicarbonato di sodio sui capelli:

1) Pro: ricci più voluminosi

Tra i tanti benefici del bicarbonato di sodio c’è quello di rendere i ricci più voluminosi. Per rivitalizzare la propria chioma in pochissimo tempo, senza l’aiuto di prodotti commerciali, basterà aggiungere l’aceto. In questo modo risulteranno subito più ordinati e facili da pettinare e con dei ricci molto ben definiti.

Ricci più voluminosi

2) Pro: sgrassa i capelli

Un altro valido motivo per utilizzare il bicarbonato di sodio sui capelli, secondo le opinioni di chi l’ha provato, è per sgrassare i capelli. Chi soffre di capelli unti potrà utilizzare una soluzione composta con della semplice acqua. Questo rimedio naturale può essere sostituito completamente agli shampoo classici e renderà la chioma lucida e leggera.

Bicarbonato sgrassa i capelli

3) Pro: elimina la forfora

Il bicarbonato di sodio può agire anche da esfoliante. Infatti, oltre a per purificare il cuoio capelluto, è in grado di eliminare gran parte della forfora. Grazie allo sfaldamento degli strati più superficiali dell’epidermide si riuscirà ad eliminare molte scaglie. Questa azione è temporanea, perché il bicarbonato non contiene alcun principio attivo che contrasti la causa del problema.

Bicarbonato elimina forfora

4) Pro: fa crescere i capelli

Il bicarbonato di sodio ha anche un’altra importante funzione. Infatti, è un ottimo rimedio per accelerare la crescita dei capelli. Questo perché: i capelli carichi di tossine e sostanze chimiche saranno completamente ripuliti dall’azione igienizzante del bicarbonato. Quindi, eliminando ogni tipo di sporco in eccesso, saranno più forti e cresceranno con maggior rapidità.

Bicarbonato capelli lunghi

5) Contro: rende le punte fragili

La prima vera controindicazione nell’usare il bicarbonato è relativa al ph dei capelli. Infatti, allo stato naturale, senza lozioni e simili, la capigliatura ha un ph leggermente acido e, dal momento che il bicarbonato di sodio è molto più acido, con un ph pari a 9, non aiuterà a bilanciare quello dei capelli ai livelli normali tra 4,5-5,5. Questo renderà le punte fragili e ruvide.

Bicarbonato rende le punte fragili

6) Contro: secca i capelli

Come si è appurato precedentemente, il bicarbonato di sodio è un valido rimedio naturale per chi ha i capelli grassi. Però, per chi soffre di secchezza, è decisamente controproducente utilizzare questa soluzione. Inoltre, le miscele di bicarbonato di sodio e l’applicazione successiva del balsamo causeranno ai capelli l’assorbimento di troppa acqua.

Bicarbonato secca i capelli

7) Contro: il bicarbonato schiarisce i capelli

Il bicarbonato di sodio è uno sbiancante naturale, come il limone,  ed è utilizzato anche per avere unghie più bianche. Quindi, se applicato con regolarità sui capelli, oltre a renderli ancora più fragili, modificando il ph naturale, li renderà più chiari. Di conseguenza, è consigliabile non applicarlo nel caso non si voglia cambiare di uno o due toni il colore della propria chioma.

Bicarbonato di sodio schiarente capelli

8) Contro: abbassa la qualità della piega

Infine, si può affermare che: il bicarbonato non sarà un aiuto per fare la piega. Infatti, rendendo i capelli fragili e secchi, sarà molto difficile farli restare in ordine e le alte temperature del phon e della piastra li potrebbero rendere elettrici.

Qualità della piega bicarbonato

Vuoi scoprire come delle vip americane hanno dato nuova vita ai loro capelli grazie al bicarbonato e a dei trucchi segreti? Continua a leggere!

I trucchi delle Vip per lavare i capelli col bicarbonato

Sono sempre di più le donne che decidono di ricorrere all’uso degli ingredienti casalinghi per la cura del corpo e della bellezza. Secondo uno studio di settore, le donne sono infatti solite impiegare circa 500 diverse sostanze chimiche industriali, una quantità decisamente esagerata che ha fatto crescere in molte la necessità di ricorrere a metodi alternativi, a un consumo più consapevole che andasse di pari passo con l’economicità e il rispetto dell’ambiente.

Per migliorare lo stato di salute dei capelli e farli apparire più sani e più belli, molto apprezzata è l’azione del bicarbonato di sodio, un ingrediente tanto economico quanto efficace, noto per le sue numerose proprietà. Il bicarbonato è l’ingrediente principale del metodo non-shampooing classico, il lavaggio dei capelli senza shampoo e senza sostanze chimiche.

Il ritorno è al non-shampooing, oppure “no-poo” come è stato soprannominato dai vip statunitensi: no ai parabeni e ai siliconi ma solo ingredienti naturali ed ecologici. Scopriamo nella prossime pagine le testimonianze di tre blogger americane: Margaret, Katherine e Lucy, che hanno sperimentato i grandi benefici del bicarbonato sui capelli.

3) Margaret

Margaret ha deciso di ricorrere al no poo, eliminando tutti i prodotti specifici per il lavaggio dei capelli. Una scelta drastica e coraggiosa per una donna che, di punto in bianco, decide di non acquistare quegli attraenti (per la confezione) e profumati flaconi. I risultati del primo mese, però, non sono stati quelli desiderati: l’acqua non bastava a sgrassare i capelli. Utilizzando anche il bicarbonato di sodio, le cose sono cambiate. La crema ottenuta, applicata sui capelli umidi, ha agito come uno shampoo vero e proprio, rendendo i capelli puliti, lucidi e completamente sgrassati.

2) Katherine

A differenza di Margaret, Katherine non è ricorsa al No poo ma ha optato per una soluzione alternativa. Utilizzando uno shampoo naturale e fai da te che, oltre al bicarbonato di sodio, conteneva anche aceto di vino bianco, la blogger è riuscita in breve tempo a rivitalizzare i capelli e a farli tornare come nuovi. I ricci di Katherine, grazie all’azione congiunta di aceto e bicarbonato, sono apparsi meno selvaggi, più semplici da pettinare e da sistemare.

1) Lucy

Lucy ha scelto una terza via: lavare i capelli ogni tre o quattro giorni, utilizzando unicamente l’acqua, e applicando, una volta ogni due settimane, un composto a base di bicarbonato e uova. Anche in questo caso, i risultati non si sono fatti attendere: capelli ricchi di vita, splendenti e lucenti.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su Facebook!