Il potere dell’aspirina non si limita a farci passare il raffreddore. È la scoperta che sta facendo impazzire le donne di tutto il web: l’acido acetilsalicilico fa bene alla pelle.

Quella pastiglia bianca che tutti possediamo nell’armadietto del bagno, o che teniamo in borsa, possiede grandi potenzialità per quanto riguarda la bellezza della nostra pelle. Vi state chiedendo come? Vediamo subito.

Pochi sanno che lo stesso ingrediente da cui è formata l’aspirina, ovvero l’acido salicilico, si trova anche nelle albicocche, nelle arance, nei frutti rossi e nel salice bianco.

Questi ultimi sono spesso usati sia dalle marche di prodotti cosmetici sia nelle ricette più casalinghe per svariate maschere di bellezza dagli effetti benefici: per la maggior parte dei casi, si tratta di preparati che hanno la capacità di rigenerare la pelle secca o più matura, di far sparire le rughe, di combattere la pelle grassa.

Nelle prossime pagine, troverai tutti gli step della ricetta con l’aspirina per la pelle:

1) I benefici dell’acido salicilico

È stato dimostrato da tempo che la molecola dell’acido salicilico ha sull’epidermide un effetto cheratolitico, ovvero riesce a sciogliere lo strato più esterno, detto corneo, pulendolo dalle impurità accumulatesi. L’acido acetilsalicilico contenuto nell’aspirina corrisponde a questo miracoloso acido salicilico dei prodotti di bellezza ma con una modifica in più: viene sottoposto a una reazione chimica aggiuntiva, chiamata acetilazione. L’acetilazione dell’acido salicilico diminuisce gli effetti collaterali sul nostro organismo, conservandone però le proprietà. Possiamo perciò affermare che l’aspirina, la semplice e comune aspirina, è un’ottima base per la preparazione di portentose maschere.

Shutterstock

2) La ricetta, Parte 1

Gli ingredienti sono semplicissimi, facilmente reperibili e a basso costo. Dovete avere: 5 pastiglie di aspirina (attenzione, non quelle effervescenti!), del miele biologico (un cucchiaio circa) e dello yogurt bianco naturale (sempre un cucchiaio). Innanzitutto, raccogliete le pastiglie di aspirina con della pellicola trasparente, in seguito polverizzatele, utilizzando ad esempio il fondo di un bicchiere (la pellicola serve a non spargere polvere bianca ovunque!).

Shutterstock

3) La ricetta, Parte 2

Poi prendete il miele, lo yogurt e l’aspirina ormai in polvere e mescolateli. Una volta ottenuta una pasta cremosa, dovete applicarla sul vostro viso, facendo ben attenzione a evitare il contorno occhi. Prima della messa in posa della maschera, ricordate di lavare bene il viso, passando a fondo lo struccante in modo da evitare residui di trucco. Affinché la vostra pelle sia veramente pronta per l’applicazione della maschera, mettete un panno caldo sul viso: il calore dilaterà i pori e la maschera avrà così un effetto sorprendente!

Shutterstock

4) Avvertenze

La maschera all’aspirina va lasciata riposare per almeno 20-30 minuti. Infine, risciacquate a fondo con dell’acqua tiepida e idratate abbondantemente. Vi sono alcune avvertenze: questo tipo di preparato contiene un elemento chimico perciò non va utilizzato più di 2 o, al massimo, 3 volte al mese. Vi consigliamo inoltre di farlo la sera: oltre che rigenerare la vostra pelle vi concederete un momento di relax e tranquillità prima di andare a dormire. Infine, nei giorni successivi al trattamento è consigliabile proteggere il vostro viso dai raggi solari con creme nutrienti. Infine, pare ovvio dirlo ma chi soffre di allergia a questo prodotto chimico NON può assolutamente fare questo trattamento.

Shutterstock

5) Altri punti di applicazione

Questo particolare trattamento di bellezza fai da te ha notevoli effetti benefici: non solo funziona da tonificante sulla pelle, ma attenua imperfezioni come cicatrici e macchie. Inoltre, l’applicazione può essere effettuata anche su altre parti del corpo: gomiti, ascelle ma soprattutto capelli. L’aspirina è quindi non solo un toccasana per il vostro mal di testa, ma anche per la vostra bellezza! Scopriamo insieme le proprietà e i differenti usi dell’aspirina per i capelli, soprattutto se sfibrati e danneggiati gli ridarai più vitalità:

Shutterstock

6) Impacco

Oltre ai noti benefici come farmaco l’aspirina è stata utilizzata con finalità cosmetiche con ottimi risultati. Applicata quotidianamente sui capelli che presentano tracce di forfora ridurrà visibilmente l’eccesso di pelle e rafforzerà i follicoli. Per un trattamento quotidiano preparate un impacco con 3 aspirine e tre cucciai di shampoo. Tritate le aspirine e aggiungete uno shampoo neutro per preparare la vostra soluzione fai da te. Una volta che avrete inumidito i capelli lavateli come d’abitudine e lasciate in posa l’impacco per circa 5 minuti. Al termine sciacquate con abbondate acqua e applicate un balsamo nutriente. In questo modo i principi chimici dell’aspirina ridaranno corposità ai capelli eliminando l’eccesso di forfora.

aspirina impacco

7) Lozione

Per illuminare il colore naturale dei capelli o per ridurre gli effetti delle aggressioni climatiche e non, potrete preparate una lozione a base di aspirina. Per questa soluzione vi accoreranno 8 aspirine e mezzo litro d’acqua. In questo caso le compresse dovranno essere ridotte in polvere, mescolate con l’acqua e il preparato dovrà essere conservato in uno spray per nebulizzarlo più facilmente. Questa lozione dovrà essere agitata prima dell’uso e spruzzata su tutti i capelli tutte le sere. In questo modo nutrirete i follicoli capillari ed eliminerete la possibilità di micosi.

aspirina spray

8) Avvertenze

Ricordatevi sempre che gli effetti variano da persona a persona e per provare la tolleranza all’aspirina sul cuoio capelluto sarebbe meglio testare la soluzione su un piccolo lembo di pelle. In caso avvertiste prurito, evitate l’applicazione.

capelli aspirina

Ti è piaciuto il nostro articolo? Allora condividilo su Facebook!