Tutte le volte che al supermercato arriviamo davanti allo scaffale delle uova ci sorge spontanea una domanda: si devono tenere in frigo o fuori? In realtà, secondo la Coldiretti, le uova che si trovano al supermercato sono esposte fuori dal frigo per evitare, soprattutto in estate, sbalzi termici troppo violenti che potrebbero rompere il sottile guscio. Questa collocazione però è comune soprattutto in Europa, e di conseguenza in Italia, mentre negli Stati Uniti è molto più comune trovare le uova all’interno del reparto frigorifero.

Questa differenza cambia veramente la qualità del prodotto?

L’importanza del tipo di allevamento

Effettivamente, tra gli Stati Uniti e l’Europa qualcosa cambia, soprattutto nella tipologia di allevamenti. In Italia, infatti, si preferiscono gli allevamenti a terra dove le galline sono libere di muoversi in uno spazio abbastanza ampio. Negli Stati Uniti invece i volatili vengono tenuti negli allevamenti intensivi dove vivono in spazi molto più ristretti. Da qui la necessità per gli USA di tenere le uova in frigo: il batterio più comune che può infettare le uova è la salmonella, la quale può contagiare direttamente la gallina che deposita l’uovo, oppure può essere trasmessa dalle feci di una gallina infetta a un uovo sano per contatto. A causa dell’eccessiva vicinanza dei volatili negli allevamenti intensivi, è infatti molto più probabile che le uova vengano infettate.

Uova: dentro o fuori? La risposta

Quindi, per evitare il rischio di salmonellosi in America gli allevatori sono obbligati a sottoporre le uova ad una “doccia disinfettante” che però può avere anche delle controindicazioni: se il disinfettante non riesce ad eliminare i batteri, l’ambiente umido favorisce la proliferazione molto più rapida della salmonella, inoltre aumentano anche i rischi di rottura del guscio. Di conseguenza, per rendere le uova meno vulnerabili vengono refrigerate immediatamente come imposto dalle autorità sanitarie statunitensi. Dal momento in cui viene refrigerato, l’uovo deve essere mantenuto a quella temperatura fino al momento di essere consumato: una volta tolto dal frigo, un uovo va consumato entro un massimo di due ore.

In generale, che sia in Italia o all’estero, è possibile conservare le uova sia in frigo che in un cestino sulla dispensa purché si eviti di esporle a forti sbalzi climatici, in quanto sarebbero proprio queste differenze di temperatura a deteriorare le uova e a renderle potenzialmente dannose. Dopodiché, via alla fantasia in cucina!