caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi

Quando parliamo di agrumi tendiamo a pensare solamente a limoni e arance. In realtà con il termine agrumi si intendono tutte le piante coltivate appartenenti al genere Citrus. Originari dell’India e dell’estremo oriente, le varie specie di agrumi si sono diffuse nel mondo con tempi e modalità diverse. Pare che il primo sia stato il cedro, noto già agli antichi romani come ‘pomo di Persia’. Da allora gli agrumi hanno trovato il proprio habitat ideale in moltissimi paesi, dal Brasile alla Cina, dagli USA all’Italia.

I loro principi nutritivi li rendono degli ottimi alleati per la salute e il benessere generale. Contengono molta acqua, sali minerali, acidi organici e vitamine. Sono un’ottima fonte di fibre vegetali e offrono un limitato apporto di zuccheri. 

Specie in inverno, gli agrumi sono considerati fondamentali per la prevenzione dei piccoli malanni di stagione come tosse e raffreddore. Ciascuna varietà ha le proprie caratteristiche specifiche ma, per usufruire di tutti i loro benefici, è importante che entrino a far parte del nostro regime alimentare e che siano consumati con regolarità. Come ogni cibo, anche gli agrumi hanno delle controindicazioni, ma riguardano principalmente soggetti allergici, coloro che soffrono di gastrite, ulcera o reflusso, i soggetti sottoposti a terapie farmacologiche prolungate e le donne che soffrono di nausea gravidica. 

Scopriamo allora insieme caratteristiche e benefici degli agrumi:

1) Caratteristiche e benefici del limone

Il limone è uno degli agrumi più diffusi ed amati. Di esso generalmente si utilizza il succo anche se, per beneficiare appieno delle sue caratteristiche, si dovrebbe assumere a spicchi o a fette, magari in insalata. Il limone è in grado di favorire e migliorare la digestione e di stimolare il sistema immunitario. Contiene pectina (che inibisce lo stimolo della fame improvvisa) e favorisce la diuresi, rendendolo un alimento ideale per chi vuole perdere peso. Il limone è anche un ottimo amico della salute della pelle. L’alto contenuto di vitamina C ed antiossidanti contribuisce a migliorare la qualità della pelle contrastando i danni dei radicali liberi, la formazione delle rughe e l’acne.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-limoni

2) Caratteristiche e benefici delle arance

Estremamente diffuse ed apprezzate da grandi e piccini, le arance si distinguono dagli altri agrumi per la loro diffusione e la grande varietà di specie. Questo frutto invernale è un ottimo alleato contro i malanni di stagione. In 100g di prodotto possiamo trovare circa 53,2 mg di vitamina C, pari all’88% del fabbisogno giornaliero. Contiene anche molto potassio (alleato del benessere del cuore) e tutte le vitamine del gruppo B. Per beneficiare al massimo di tutti i suoi benefici sarebbe meglio mangiarla a spicchi oppure appena spremuta, senza l’aggiunta di zucchero.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-arance

3) Caratteristiche e benefici dei mandarini

I mandarini sono gli unici frutti della famiglia degli agrumi ad essere davvero dolci. Come tutti i suoi ‘parenti’, anche il mandarino ha molta vitamina C ma in più contiene vitamina A, vitamine del gruppo B, magnesio, ferro e acido folico. Tra gli agrumi è uno di quelli più facilmente digeribili e le sue fibre favoriscono il corretto funzionamento dell’intestino.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-mandarini

4) Caratteristiche e benefici del cedro

Ricco di vitamine, beta-carotene e flavonoidi, il cedro rientra di diritto tra gli alimenti antiossidanti. Ha proprietà digestive, germicide, disinfettanti e lassative. Assumerlo può risultare difficile perché piuttosto amaro e dalla buccia coriacea. La soluzione migliore è prepararlo in insalata, con un filo di olio extra vergine e sale, per smorzarle l’acidità.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-cedro

5) Caratteristiche e benefici del bergamotto

Il bergamotto è uno degli agrumi più sottovalutati a livello nutrizionale. Largamente utilizzato nell’industria cosmetica, è invece piuttosto difficile trovarlo sotto forma di frutto fresco o succo nella grande distribuzione. Il bergamotto però è un portento contro il colesterolo cattivo LDL. Il suo sapore intenso ed amaro può essere smorzato diluendolo in una soluzione pari a 250 ml di spremuta per litro d’acqua. 

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-bergamotto

6) Caratteristiche e benefici del pompelmo

Il pompelmo è un grosso agrume, piuttosto acidulo. Quello dal gusto più morbido è il pompelmo rosa, ottimo al naturale, come succo ma anche condito ed abbinato a carni e pesci. È ricco di naringenina o naringina, un flavonoide che provoca effetti metabolici estremamente positivi come la normalizzazione della glicemia, del colesterolo e dei trigliceridi. È tra gli agrumi più ricchi di sinefrina, un’ammina che, se assunta durante diete dimagranti, contribuisce a migliorarne gli affetti. 

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-pompelmo

7) Caratteristiche e benefici del pomelo

Talvolta confuso con il mapo (frutto ibrido ottenuto dall’incrocio tra mandarino e pompelmo), il pomelo è il più antico agrume coltivato dall’uomo. Con circa 61mg di vitamina C e sole 38 Kcal per 100g di prodotto, è tra i frutti più indicati per le diete ipocaloriche, per coloro che soffrono di diabete e di ipertrigliceridemia. Contiene anche molto potassio, fosforo, sodio e vitamine dei gruppi B1, B2, B3 e B6.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-pomelo

8) Caratteristiche e benefici del chinotto

Caratterizzato da piccole foglie che ricordano quelle del mirto, il chinotto è un agrume non adatto ad essere mangiato crudo. Viene utilizzato per la preparazione di bevande, digestivi, liquori, sciroppi, marmellate e canditi. Tutte queste preparazioni contengono zucchero e per questo motivo è sconsigliato assumerlo durante le diete ipocaloriche. Nonostante questo, anche il bergamotto ha moltissime proprietà benefiche. Tra queste vale la pena di ricordare quelle digestive, antiossidanti e antinfiammatorie. È molto ricco di vitamina C e beta-carotene e si conserva per lunghissimi periodi, motivo per il quale veniva consumato dai marinai per prevenire lo scorbuto.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-chinotto
Immagine Shutterstock

9) Caratteristiche e benefici del lime

Anche il lime non si presta ad essere mangiato a spicchi: di lui è preferibile utilizzare la scorza grattugiata o il succo. A differenza del limone, il lime contiene meno vitamina C ma ha il doppio di vitamina A. Se inalato, il profumo intenso della sua buccia è in grado di dare un sollievo immediato in caso di disturbi respiratori. Le sue proprietà antiossidanti invece sono in grado di prevenire la degenerazione maculare e l’invecchiamento degli occhi.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-lime

10) Caratteristiche e benefici del kumquat

Il kumquat, noto anche come mandarino cinese è il più piccolo della famiglia degli agrumi. È l’unico del quale si può mangiare la buccia anche a crudo, caratteristica che lo rende ottimo per beneficiare anche degli oli essenziali contenuti nella scorza. Grazie agli omega 3 e 6, al calcio, al ferro e al manganese il kumquat è un ottimo alleato della salute delle ossa.

caratteristiche-e-benefici-degli-agrumi-kumquat

Leggi anche

Se vuoi saperne di più sul pomelo, ecco la storia, le caratteristiche e i benefici del più antico agrume coltivato dall’uomo

Vitamina C: ecco perché dovremmo assumerne di più durante l’inverno

Gli agrumi contengono anche la Nobiletina. Scopri che cos’è e quali sono i suoi principali benefici

Se l’articolo ti è piaciuto, condividilo su Facebook!