benefici-del-pomelo-per-la-nostra-salute

Quando si parla di pomelo, si è tentati di pensare ad uno strano e nuovo frutto, nato dall’incrocio di più specie. In realtà si tratta di uno dei più antichi agrumi presenti in natura, domesticato intorno al 100 d.C. in Cina. Da allora la sua coltivazione si è sviluppata in tutto il Sud Est Asiatico ma se ne trovano coltivazioni anche in Italia. I benefici del pomelo per la nostra salute sono molteplici e, rispetto ad altri agrumi, contiene ancor più vitamine e sostanze utili al nostro organismo.

Le proprietà nutritive del pomelo

Tra i principali benefici del pomelo per la nostra salute c’è la grande quantità di vitamina C, circa 61mg per 100g di prodotto. È un frutto ancor più dietetico dell’arancia con sole 38 Kcal, imputabili ai 9,6g di carboidrati presenti in una porzione da 100g. Nella stessa troviamo anche 216mg di potassio, 17mg di fosforo, 1mg di sodio, 1g di fibre vegetali, 0,76g di proteine e i gruppi di vitamine B1, B2, B3 e B6. Con dei valori nutrizionali così favorevoli, il pomelo è ottimo per le diete ipocaloriche ma anche per coloro che soffrono di diabete e di ipertrigliceridemia.

Come ogni agrume, è un ottimo rimedio naturale contro i tipici malanni di stagione come il raffreddore e la spossatezza. A renderlo l’alleato perfetto per la nostra salute ci sono anche le sue proprietà lassative e probiotiche. I principi attivi contenuti nel pomelo incidono così tanto sul quadro metabolico generale che potrebbero interferire con alcuni farmaci. Se quindi siete sottoposti a terapie farmacologiche continuative, prima di gustarlo, meglio consultare il medico.

Il sapore del pomelo e come gustarlo

Il pomelo ha un aspetto leggermente diverso rispetto agli altri agrumi. Si presenta con una buccia liscia, verdognola o gialla a seconda delle qualità e la sua forma ricorda quella della pera. La sua polpa compatta ha un sapore acidulo ed amarognolo ma leggermente più morbido rispetto a quello del pompelmo. Per godere dei benefici del pomelo l’ideale è gustarlo crudo o spremuto. In alternativa è ottimo anche in insalata condito con sale, olio e un pizzico di pepe a piacere. Si presta benissimo alla preparazione di conserve, gelatine e canditi. In questi casi però dovremmo ricordarci che si tratta di un dolce sfizio invece che di un alleato per la dieta.

Leggi anche

Ecco un altro frutto che arriva dall’oriente. Scopri tutti i benefici e le caratteristiche del caco

Anche i dolci e gustosissimi datteri sono ricchi di sostanze nutritive ottime per il nostro organismo

Scopri di più sui fichi d’india. Dolci e gustosi, tipici del sud Italia, questo frutti aiutano a combattere diversi disturbi e vengono utilizzati anche nella cosmesi