Se è vero che siamo ciò che mangiamo, allora dovremmo prestare molta, molta attenzione agli alimenti che consumiamo. Come ben saprete, ci sono cibi che aiutano l’organismo e altri che, se abusati, sono dei veri nemici per il nostro corpo.

Anche i disturbi emotivi, come l’ansia, possono derivare da una cattiva alimentazione; quindi, è consigliabile evitare questi 5 alimenti nocivi.

Alcolici

Le giornate più lunghe e le sere d’estate inducono quasi sempre a consumare qualche aperitivo in più, ma è importante non eccedere.

Infatti, il consumo di alcol è uno dei fattori principali perché si scateni l’ansia. Ricorrere alla bottiglia quando si è nervosi non è mai la giusta soluzione, perché lo stato di calma è solo apparente e in più si dovranno aggiungere anche gli effetti della disidratazione e i picchi di zucchero, con la conseguente riduzione della percezione cognitiva. Si stima che il 20% delle persone affette da stati d’ansia, soffra anche di dipendenza da alcol, aggravando maggiormente il cattivo stato d’animo.

Caffè

La bevanda più amata, non solo nel nostro Bel Paese, è uno degli alimenti che dovrete nascondere in dispensa e consumare solo un paio di volte al giorno, senza esagerare. Perché la caffeina contenuta all’interno agisce stimolando il sistema nervoso, quindi il nostro corpo rilascerà cortisolo, che è appunto l’ormone dello stress.

Bibite dietetiche ed energetiche

Nel caso vogliate consumare questo tipo di alimenti dovrete sapere che, la dose di ansia sarà raddoppiata rispetto alla tazzina di caffè. Questo stato ansioso non verrà scatenato solo dalla caffeina contenuta all’interno di queste bevande ma anche dai dolcificanti artificiali come l’aspartame, che riducono significativamente il livello di serotonina nel cervello, peggiorando i sintomi dell’ansia.

Pasta

Un recente studio della Columbia University ha dimostrato come, nelle donne, il rischio di depressione aumenti parallelamente all’incremento dei livelli di zucchero nel sangue causato dall’assunzione di cereali raffinati, mentre diminuisce se si segue una dieta a base di cereali integrali. Quindi, il consumo di pasta non dovrà essere eliminato del tutto, basterà optare per quella integrale, buona e comunque nutriente.

pasta2

Ketchup

Come si è già descritto per i carboidrati raffinati, l’alta percentuale di fruttosio scatena una pericolosa altalena glicemica che è una fonte primaria di ansia e stress. Inoltre, il glucosio, essendo più dolce dello zucchero comune, potrebbe innescare una dipendenza tale da causare anche un notevole aumento di peso.