Raffreddore: scoperta la molecola che potrebbe sconfiggerlo

Per la prima volta, una ricerca scientifica, ha trovato la molecola che potrebbe sconfiggere il raffreddore. Questo virus, particolarmente difficile da contrastare...

Per la prima volta, una ricerca scientifica, ha trovato la molecola che sconfiggerebbe il raffreddore. Questo virus, particolarmente difficile da contrastare, sia con le medicine sia con i rimedi naturali, avrebbe finalmente i giorni contati!

Una scoperta rivoluzionaria

Per la prima volta è stata trovata una molecola, indicata con la sigla Imp-1088, che potrebbe combattere il raffreddore. La rivista Nature Chemistry ha pubblicato i risultati di una ricerca scientifica che avrebbe trovato la molecola utile a contrastare questo virus. I test sono stati condotti su cellule umane e mostrano che la molecola impedisce al virus di invaderle. Inoltre, come ha spiegato all’ANSA, il biochimico Roberto Solari, che ha condotto la ricerca nell’Imperial College di Londra con il chimico Edward Tate, visto i risultati positivi, la prossima sperimentazione sarà fatta su modelli animali. Quindi, dopo aver dimostrato la sicurezza del composto sui topi “…si potrà passare ai primi test sugli esseri umani, ma ci vorranno molti anni“.


Perché è difficile sconfiggere il raffreddore?

La difficoltà di trovare una soluzione per questo virus è data da due fattori. Il primo è che le forme di raffreddore sono presenti in moltissime varianti, il secondo è dato dal fatto che si evolve molto rapidamente. Questa ricerca, per trovare una soluzione, ha scelto di contrastare la proteina che favorisce il virus nell’infettare le cellule. La Nmt (N-miristoriltransferasi), che si trova anche nelle cellule umane, è un aiuto prezioso per il virus. Infatti è solo grazie a questa che il raffreddore costruisce una sorta di barriera protettiva, che gli permette di proteggere il proprio materiale genetico quando invade la cellula.

Perché è pericoloso questo virus?

Normalmente, per gli individui in buon salute, il virus del raffreddore non comporta particolari rischi vitali ma non per tutti è così. Infatti, come ha spiegato Solari, “è invece diverso il caso di chi soffre di asma, enfisema, bronchiti o fibrosi cistica: in questi casi, anche un banale raffreddore può provocare gravi conseguenze, che potrebbero portare anche al ricovero in ospedale”. Inoltre, la molecola che contrasta il raffreddore, funziona contro altri virus, come quello della poliomielite e dell’afta epizootica.

Raffreddore virus

Fonte immagine: Shutterstock