Cellulite: i rimedi approvati dalla scienza per eliminarla

La cellulite è un problema che affligge moltissime donne e non è un inestetismo facile da trattare. Inoltre, non tutte le soluzioni sono davvero così efficaci

La cellulite è un problema che colpisce moltissime donne, circa l’80%, e non è sempre così facile da eliminare. Infatti, per contrastare la pelle a buccia d’arancia, esistono molte scuole di pensiero e non è molto semplice capire qual è la soluzione più adatta alla propria pelle. Per fare un po’ di chiarezza tra gli innumerevoli prodotti e tecniche, questo articolo spiegherà quali sono i metodi non invasivi maggiormente studiati dalla scienza per l’eliminazione di questo inestetismo, grazie allo studio di 67 ricerche scientifiche.

Alimentazione e sport

Una sana alimentazione ed una buona attività sportiva sono sicuramente la base per iniziare ad eliminare la cellulite. Ovviamente non esiste nessuna dieta che sia in grado di far scomparire completamente questo inestetismo cutaneo ma è bene evitare: il sodio, i grassi saturi e gli zuccheri semplici. Quindi, è consigliabile non magiare troppi affettati, formaggi stagionati, pane, burro, panna, caramelle, miele e bevande zuccherate. Per quanto riguarda l’attività sportiva sono molto adatti il nuoto e le camminate mentre è sconsigliata la corsa. Questo perché gli impatti con il terreno potrebbero generare microlesioni ai vasi e peggiorare la situazione. Invece, per rimuovere la cellulite, l’attività fisica adatta è costante e a bassa intensità.

Creme anticellulite ed integratori alimentari

La crema anticellulite è il rimedio più comune ma non tutte sono efficaci. Dagli studi clinici, quelle che funzionerebbero, dovrebbero contenere: la caffeina, il retinolo e gli estratti botanici, come ad esempio il rusco, l’ippocastano e la centella asiatica. L’effetto terapeutico si otterrebbe stimolando la microcircolazione che faciliterebbe il drenaggio e la riduzione del gonfiore. È da sottolineare che, nel maggior numero degli studi, le creme sono state applicate due volte al giorno, per 2-3 mesi. Anche gli integratori alimentari sembrano un valido aiuto. Quelli più adatti contengono antiossidanti ed estratti vegetali, come le creme anticellulite. Inoltre, gli integratori con peptidi di collagene idrolizzato, sembrano funzionare non solo per la cellulite ma anche per le rughe e per le unghie. Infine, anche il succo di aronia pare migliori l’aspetto della cellulite. Per quanto riguarda gli integratori è sempre bene consultare il medico prima di assumerli.

Rimedio cellulite: nuoto

Fonte immagine: Pixabay



Stimolazione meccanica

Il massaggio serve a stimolare la microcircolazione e il drenaggio linfatico della pelle ma deve essere fatto con costanza. Oltre al massaggio manuale, che sembra contribuire alla riduzione della cellulite, anche la stimolazione meccanica sembrerebbe una soluzione. Questo massaggio, tramite apparecchiature, consiste nella pressione della pelle e del tessuto sottocutaneo, attraverso un rullo che si muove in senso rotatorio. Una delle migliori tecniche utilizza una testina che ammorbidisce il tessuto adiposo, in grado di attivare la circolazione sanguigna e linfatica, rassodando così la pelle. Questo servizio si può effettuare nei centri di medicina estetica e deve essere fatto per 10-20 sedute.

Cellulite stimolazione meccanica

Fonte immagine: mycarina.cu



Onde d’urto

Anche le onde d’urto (o onde acustiche) sarebbero un buon rimedio per la cellulite. Infatti, producendo uno stimolo meccanico, migliorano la circolazione sanguigna locale, aumentando la produzione di collagene e fibre di elastina da parte delle cellule, migliorando così l’elasticità della pelle. Gli studi condotti confermavano una buona efficacia delle onde acustiche AWT® ad elevata intensità. Questo trattamento è già utilizzato da diversi anni per risolvere problematiche in ambito medico, ortopedico e, grazie alla capacità di “rigenerare” il tessuto, sono utilizzate anche per la cute. Il trattamento anticellulite può effettuarsi nei centri di medicina estetica ed i prezzi variano in base alla zona da trattare.

Raggi infrarossi

I raggi infrarossi agiscono penetrando all’interno delle membrane cellulari, scaldandole e riattivando la circolazione locale. In questo modo si interviene sull’eccesso di liquidi localizzati sotto la pelle. Eliminandoli si dovrebbe diminuire anche la pelle a buccia d’arancia. Il trattamento anticellulite viene effettuato presso i centri medici e ogni seduta di trattamento ha una durata di circa 15 minuti.

Cellulite raggi infrarossi

fonte immagine: medicinaonline.co