Umberto Veronesi: "Trasgredire allunga la vita"

Ci si sente sempre ripetere: "comportati bene", "non coltivare cattive abitudini", "mangia bene", "fai tanto sport" e invece... Per vivere a lungo è bene trasgredire. C’è da crederlo se ad…

Ci si sente sempre ripetere: “comportati bene”, “non coltivare cattive abitudini”, “mangia bene”, “fai tanto sport” e invece… Per vivere a lungo è bene trasgredire.

C’è da crederlo se ad affermarlo è Umberto Veronesi nel suo manuale “I segreti della lunga vita. Come mantenere corpo e mente in buona salute”, scritto in coppia con Mario Pappagallo.

Un manuale che in realtà è un vero e proprio decalogo per la longevità: dal cibo al fumo, dall’attività fisica allo stile di vita in cui Umberto Veronesi racconta con grande onestà la propria vita offrendo molti spunti di riflessione per vivere la propria esistenza al meglio.

Foto Roberto Monaldo / LaPresse 02-09-2011 Cernobbio (Como) Economia Workshop the European House - Ambrosetti Nella foto Umberto Veronesi Photo Roberto Monaldo / LaPresse 02-09-2011 Cernobbio (Como) Workshop the European House - Ambrosetti In the photo Umberto Veronesi

Curare l’alimentazione

Il medico e prima di tutto l’uomo afferma di non eccedere con i peccati di gola: “Mangio una volta al giorno, poco e rigorosamente vegetariano, ma non ho mai affermato fosse una scelta dettata dalla salute. Pratico il digiuno una volta a settimana. È una pausa per il fisico e una forma di controllo del pensiero sul corpo, una base per concentrarsi mentalmente e meditare”.

Stop al fumo e alla troppa attività fisica

Umberto Veronesi, pur essendo stato da giovane un grande sportivo, ha ceduto anche lui alla trasgressione di qualche sigaretta. Fumare, infatti, è stata una sua abitudine per anni e ha smesso solo nel momento in cui si è reso conto dei reali effetti nocivi sulla salute. Discorso simile anche per l’attività fisica: da anziani, è preferibile all’allenamento agonistico, un po’ di riposo e qualche attività fisica leggera e costante, senza mai esagerare. Essi costituiranno le basi per l’elisir di lunga vita.

Curiosità e trasgressione allungano la vita

Se non ci sentiamo mai ‘arrivati’ tanto più continueremo a essere mentalmente attivi anche da anziani”. Ecco uno degli elisir di lunga vita secondo Veronesi: porci sempre domande, non accontentarsi di risposte superficiali. Non dare niente per scontato è una strategia per rimanere giovani. Trasgredire alle regole che non ci piacciono e che non ci convincono a pieno è un modo per coltivare la nostra vivacità di spirito e allungare la nostra vita. Una grossa componente è anche la curiosità, l’amore e l’essere ricambiati e, a sorpresa, anche lo stress, “inteso come l’essere molto coinvolti e pieni di obiettivi da raggiungere, sia un fattore pro longevità… Resto convinto che ritirarsi dalla vita attiva sia un fattore aggravante dell’invecchiamento. Io vivo in overbooking permanente”.

 

Aggiungi un commento