Smalto semipermanente: fa davvero male alla salute?

Il semipermanente è un prodotto lanciato sul mercato della cosmetica nel 2010. Questo tipo di smalto ha molti pro ma anche qualche contro...

220
Consiglia
Lo smalto semipermanente è un prodotto lanciato sul mercato della cosmetica nel 2010. Ormai non c’è più salone di bellezza ed estetista che proponga una manicure classica. Del resto chi ha provato questo tipo di smalto o una ricostruzione con il gel, difficilmente tornerà indietro.I vantaggi dello smalto semipermanente sono molteplici. La durata è notevolmente superiore rispetto a quelli tradizionali, di circa 3 settimane, e i colori risultano davvero brillanti e compatti. Inoltre, non c’è la necessità di recarsi in un salone di bellezza, perché il kit è acquistabile nei negozi specializzati anche da privati.Pur avendo moltissimi punti a favore, l’applicazione dello smalto semipermanente può avere anche qualche contro. Un passaggio inevitabile è quello dell’asciugatura tramite una lampada a raggi UV, conosciuti per la loro pericolosità. Inoltre, anche i solventi chimici e i componenti degli smalti possono provocare delle reazioni allergiche. Quindi, il semipermanente è davvero sicuro come si pensa o sarebbe meglio evitarlo? Scopriamo insieme se davvero gli smalti semipermanenti sono nocivi per la salute >>

L'articolo continua

Aggiungi un commento