Patate germogliate: sono commestibili sì o no?

Le patate sono ricche di benefici, oltre ad essere buonissime e facili da cucinare, ma se germogliano, si possono mangiare?

Le troviamo su ogni tavola e sono uno degli alimenti che consumiamo più spesso e in combinazioni più disparate. Le patate vengono cucinate in vari modi e sono molto economiche. Proprio per il suo costo vengono comprate in gran quantità e conservate per molto tempo anche grazie alla loro capacità di conservarsi a lungo. È però importante il luogo in cui vengono mantenute: deve essere un posto asciutto, fresco e con poca luce, altrimenti si può verificare l’insorgenza di germogli.

La solanina

È opportuno fare una premessa e fornire alcune spiegazioni su un elemento importante che è contenuto nella buccia della patata. Come appena accennato la sua buccia contiene la solanina che ha il compito di proteggere il tubero da funghi e parassiti che potrebbero intaccarla. Questo alcaloide funziona così: la solanina aumenta se le patate non vengono conservate in modo opportuno e porta l’ortaggio a germogliare prima. Quest’elemento trovandosi al livello della buccia non va comunque ad intaccarla internamente.

Le patate germogliate sono commestibili?

La domanda a cui bisogna ancora rispondere però è: la patata germogliata si può mangiare? Si, ma bisogna soffermarsi sull’aspetto della sua buccia. Se quest’ultima, si presenta alla vista invecchiata o rugosa allora, non è consumabile, ma se al contrario la buccia non mostra queste caratteristiche, allora eliminandola per bene, è commestibile. È opportuno inoltre precisare che l’assunzione della solanina può provocare disordini gastrointestinali, mal di testa, vertigini e tachicardia.

I benefici

Le patate nel complesso apportano anche numerosi benefici. Innanzitutto, sono ricche di vitamine tra cui quelle del gruppo B, la vitamina C e i sali minerali. Tra quest’ultimi, troviamo elementi molto importanti quali il calcio, fosforo, zinco, magnesio e potassio. Un’altra incredibile proprietà delle patate è quella di ridurre la pressione sanguigna ed è considerata utile per la cura di molti problemi della pelle secondo la medicina cinese. La buccia, inoltre, contiene molte fibre.